Utente 115XXX
Buon giorno, mi è stato prescritto lo zoloft per uno stato ansioso-depressivo. Ammetto di avere una certa riluttanza nell'assunzione dei farmaci tuttavia, vista la mia condizione, sono uscito dallo studio psichiatrico (rassicurato sui blandi effetti collaterali della sertralina) fortemente motivato ad iniziare la terapia. Non l'avessi mai fatto, ho consultato altresì il foglio illustrativo ove, tra gli effetti collaterali neppure tanto rari, viene indicata l'alopecia. Il fatto è che ho da sempre avuto il terrore (la parola è azzeccatissima) della perdita di capelli (una vera e propria nevrosi) e, se ciò dovesse avvenire, temo che il mio stato depressivo non se ne gioverebbe più di tanto. Senza contare l'ulteriore ansia nella quale, "aspettando" questa perdita, piomberei. Confesso che ho una certa remora (diciamo pure vergogna) a chiamare lo psichiatra solo per questo motivo, per cui chiedo semplicemente: La perdita di capelli, qualora avvenisse, sarebbe un fenomeno irreversibile o meramente transitorio? Nella seconda ipotesi, mi assumerei questo "rischio" e praticherei la terapia. Nell'ipotesi opposta, non avrei altra scelta se non che farmi cambiare il farmaco. Vi ringrazio in anticipo, cordialmente
[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
ATRIPALDA (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
il fenomeno e' piuttosto raro e comunque reversibile.
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio, buona serata.