Utente 682XXX
Gentole Dottor, ho 39 anni, sono sposato da circa un anno, mia moglie ha 38 anni, vorremmo avere un figlio però non riusciamo ad avere dei rapporti completi, lo sperma saltuariamente è riuscito ad entrare in vagina, però non è successo niente, mia moglie non è rimasta incinta. Il suo ginecologo mi ha fatto fare uno spermiogramma questi sono i risultati: Data prelievo: 30/10/2007; astinenza sessuale 5 giorni; tempo di omogeizzazione m. 14; volume 7,0 ml; colore, bianco-grigiastro; odore, sui generis; aspetto, torbido; viscosità lievemente diminuita; ph 8,1; numero spermatozoi per ml; 16.000.000; numero spermatozoi nell'intero ejaculato 112.000.000; motilità, normocinesi; acinesi 20%; motilità ondulatoria non progressiva 20%; motilità progressiva ma rallentata 20%; motilità progressiva rapida 40%; motilità spermatozoi mobili dopo 1 h. dall'ejaculazione 80%; dopo 2 h. 60%; dopo 4 h. 52%;morfologia degli spermatozoi: forme normali 59%; appuntite 17%; arrotondate 4%; ipo-ipertrofiche 20%; esame microscopico; nei limiti fisiologici; osservazioni: si consiglia di ripetere l'esame. Lei cosa ne pensa? Con questo liquido seminale si può avere una gravidanza naturale? Oppure dobbiamo ricorrere alla procrazione assistita? Il ginecologo di mia moglie mi ha prescritto tre flaconcini al giorno di Bioarginina, per migliorare il quadro spermatico. Vorrei avere un suo parere sincero su questo quadro clinico, il ginecologo di mia moglie ha detto che questo spermiogramma non è molto buono ma nemmeno cattivo, lei concorda? Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,certamente é possibile una gravidanza spontanea con il Suo spermiogamma ma,considerando che lo stesso mostra parametri alterati nonché la persistenza della problematica sessuale e l'età matura della coppia,La invito a consultare un andrologo esperto,al fine di porre una diagnosi precisa sia dal punto di vista riproduttivo che sessuale.Ritengo che tale strategia sia doverosa al fine di non far trascorrere del tempo prezioso e di non appiattirsi sulla logica (diffusa) di una fecondazione in vitro che,a sua volta,ESIGE una diagnosi accurata anche dal punto di vista genetico.E' banale pensare che una terapia con bioarginina possa essere decisiva in quadro complesso come il Suo.Ne parli con il Suo medico di famiglia e si faccia consigliare per il meglio.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Patrizio Vicini
44% attività
16% attualità
16% socialità
GROTTAFERRATA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Caro utente
sicuramente una visita specialistica può essere molto più utile dell'assunzione di bioarginina senza alcuna diagnosi.
Cordiali saluti
Dott. Patrizio Vicini