Utente 216XXX
Premetto che non sono medico, per cui potrei preoccuparmi per niente.
Sono maschio, 1.69 m circa , 85 Kg circa, quindi piuttosto sovrappeso.
Nelle ultime analisi del sangue che ho fatto sono stati riscontrati un valore leggermente basso di creatininemia (0.67 mg/dl, contro un intervallo normale di 0.70-1.20) e uno leggermente alto di monociti (0.88 contro un intervallo normale di 0.14-0.86). Per la verita' i monociti sono riportati 2 volte nel referto, una con unita' di misura 10^3 microL e i valori sono quelli riportati sopra, l'altra con unita' di misura % e qui il valore e' 10.2%. Non c'e' un valore di riferimento per la %. Gli unici altri valori un po' fuori norma nelle analisi sono un livello di colesterolo totale di 210 (ma colesterolo HDL 51) e nelle urine un valore di urobilinogeno di 0.2 contro un valore dichiarato "normale" quando < 0.2 (e un colore delle urine giallo chiaro anziche' giallo paglierino).
Il mio medico dice che i valori delle analisi sono da considerare sostanzialmente "nella norma" in quanto gli scostamenti sono minimi. Per la creatininemia lui dice che e' un indice di sofferenza renale dovuto al fatto che probabilmente bevo poco. Ma leggendo su internet, mi pare di aver capito che bere poco in realta' dovrebbe far aumentare la creatininemia e non diminuirla. Nel frattempo comunque ho seguito il consiglio del medico di bere di piu', in quanto spero che comunque bere acqua non faccia male.
Inoltre ho letto che alcune malattie come alcune forme di leucemia sembrano dare come risultati nelle analisi alti valori di monociti e bassi valori di creatininemia, cosi' ora mi e' presa la fissazione di poter avere un principio di leucemia (anche se non credo di avere sintomi. Almeno se i sintomi sono febbre, dolori ossei e calo di peso, direi di non avere alcuno di questi).

Se puo' servire posso dire che, da un paio di anni, dopo molti anni (direi quasi un decennio) di inattivita' fisica, ho ricominciato a fare un po' di attivita' sportiva (nuoto, un paio di ore a settimana). Ma anche questo mi sembrava di aver capito che se mai avrebbe dovuto far aumentare la creatininemia invece che farla andare sotto i valori minimi.

Sempre se puo' servire a qualcosa, la pressione arteriosa in genere e' relativamente bassa (l'ultima volta che l'ho misurata, a fine maggio, in piscina appunto, era 115/75).

Volevo chiedere se effettivamente il "quadro clinico" (se si dice cosi') puo' considerarsi normale come dice il mio medico senza bisogno di altri accertamenti.

Grazie per la pazienza di aver letto fin qui.
Saluti.
[#1] dopo  
Dr. Paolo Marangoni
24% attività
4% attualità
16% socialità
SAN MARTINO DI LUPARI (PD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
si , concordo col suo medico, e' tutto normale e non e' necessario procedere ad altri accertamenti,saluti.