Utente 219XXX
Salve, sono un ragazzo di 19 anni.Son sei anni circa che soffro di dolori alla testa. Dico dolori alla testa perchè, come l'esperienza ha poi dimostrato, mi sono sempre astenuto dal chiamarli emicranie. I dolori infatti si sono notevolmente attenuati negli ultimi mesi in corrispondenza con la fine del trattamento ortodontico a cui sono stato sottoposto dai 13 ai 18 anni circa. Pare che questi trattamenti tendessero in qualche modo la muscoltatura facciale causando forti dolori. A farmi notare questa possibilità fu allora il mio oculista a cui chiesi consulto proprio riguardo questi dolori, accompagnati spesso e volentieri da dolori orbitali, stanchezza della vista e la comparsa di miopia.Con la fine della terapia ortodontica i dolori sono diminuiti, ma sono restati sempre i dolori orbitali per i quali ho consultato anche un altro oculista senza però riuscire ad attenuarli.
I dolori nella zona degli occhi sono andati avanti per mesi, ed ora, nell'ultimo periodo, i miei occhi sono terribilmente indeboliti. Soffro di continui dolori interni agli occhi, come se bruciassero e, soprattutto la mattina, una forte sensazione di pesantezza nella zona delle sopracciglia. I miei occhi sono sempre stati sensibili alla luce e sin da piccolissimo soffro di astigmatismo che ha preceduto di diversi anni la miopia che è sorta successivamente suppongo a causa di forti sforzi nello studio nel periodo delle scuole medie. Se sono sempre stati sensibili alla luce ora la situazione è peggiorata: ho difficoltà a guardare una fonte di luce a causa di una specie di alone che si forma intorno ad esse come se la vista fosse offuscata. Inoltre ho difficoltà a passare dalla luce al buio: un paio di anni fa, di mattina, passando dalla penombra alla luce, vidi tutto nero per almeno 3-4 secondi e in quegli attimi temetti veramente di aver perso la vista. Inoltre non vorrei fosse solo una mia impressione ma vedo o credo di vedere che quando guardo qualcosa, gli occhi convergano troppo verso il centro dell'immagine che osservo limitando il mio campo visivo. Avendo cambiato oculista e non avendo l'attuale medico gli strumenti per valutare il campo visivo non saprei dire con certezza se è una mia sensazione o un fatto accertato. Fino a 4 anni fa circa però il test del campo visivo andava sempre bene dal vecchio oculista.
Espongo qui la mia situazione in breve:
-astigmatismo
-miopia di 3 gradi circa ad entrambi gli occhi
-pressione oculare intorno ai 20 mmHg sin da piccolo (entrambi gli oculisti credono che sia fisiologica avendola da sempre così alta ma a me questo fatto preoccupa e non poco)
-Vista indebolita a tratti offuscata
-Probabile diminuzione del campo visivo
-Dolori orbitali meno frequenti rispetto al passato
-Frequente rossore del bulbo oculare
Ciò che chiedo a Voi è se gentilmente potreste indicarmi se fare o meno una visita (essendo questo un periodo di forti spese per la mia famiglia) e, in tal caso, quali esami specifici consigliereste.

Grazie, cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Che spessore ha la sua cornea? (per metterla in relazione con i 20 di tono)
Effettuare un Campo visivo automatico con strategia di soglia dei 30 gradi centrali
Quanto tempo è passato dall'ultima visita medico oculistica?

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per una risposta così celere, La ringrazio.
Per quanto riguarda la cornea, mi dispiace ma non ne ho idea e leggendo gli appunti dell'oculista non riesco proprio a capirlo. Dall'ultima visita è passato circa un anno, ma non misurai la pressione nè il campo visivo.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La pressione oculare deve essere messa in rapporto con lo spessore corneale:
per misurarla esercitiamo una pressione sulla cornea, quando la px esterna eguaglia quella interna, la cornea si applana e noi sappiamo la px oculare.
Se la cornea è più spessa lo strumento impiega una px maggiore, mentre se è più sottile una px minore.
Da qui l'importanza di conoscere lo spessore corneale, che varia in ognuno di noi, x valutare con precisione il tono oculare.

Le consiglio comunque una visita oculistica

Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2011
Ah, ho dimenticato di scrivere che per futili motivi estetici, e di questo mi sto pentendo amaramente, per un anno e mezzo circa non ho indossato gli occhiali se non nei momenti in cui avessi dovuto necessariamente metterli come per seguire alla lavagna, leggere o stare al pc nonostante mi mancassero quasi due gradi. L'ultima visita mi ha diagnosticato 2,50 gradi circa a entrambi gli occhi, anche se da sempre, sfrutto più l'occhio destro e per questo il destro è un pò più miope. Ho scritto prima 3 gradi circa perchè sento di essere peggiorato lievemente e anche per questo dovrei comunque fare una visita.
E sono anche stato abituato, tranne nell'ultimo periodo proprio a causa di questi problemi, a usare per parecchie ore il pc, accompagnato fino a 2 anni fa da intenso studio...infatti proprio per questo i due oculisti sono convinti che si tratti di occhio secco e stanchezza generale della vista.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenoti la visita e poi mi faccia sapere

Buona giornata
[#6] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2011
Lo farò..Grazie mille per la Sua disponibilità,

a presto
[#7] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Attendo sue notizie

Cordialmente
[#8] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2011
Dottore, Le scrivo per aggiornarla sulla situazione. Ho fatto la visita specialistica e si è scoperto che la causa dei sintomi è il peggioramento sia della miopia (0,50 per occhio) sia e soprattutto dell'astigmatismo. Il medico mi ha prescritto nuove lenti e mi ha rassicurato che dopo pochi giorni la situazione sarà già notevolmente migliorata.
Per quanto riguarda il campo visivo tutto ok.
Non ho più nemmeno i sintomi da occhio secco e la retina è in ottima salute.
In poche parole gli occhi da un punto di vista fisico non hanno alcun problema.
L'unico mio dubbio rimane la pressione di 22,5 mmHg e lo spessore della cornea sono 615 micrometri per il destro e 571 micrometri per il sinistro.

Il medico dice che è normale ma vorrei chiederLe il parere sulla pressione.

Grazie, cordiali saluti.

[#9] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
La pressione reale dell' occhio destro diventa 17,5 mm. Hg, mentre quella dell'occhio sinistro diventa 20,1 mm. Hg
A destra siamo ampiamente nella norma, mentre a sinistra siamo al limite.

Le consiglio di ricotrollare la pressione tra 3 mesi e di effettuare nuovamente un Campo visivo tra 6 mesi e... di stare tranquillo.

Buon Week End