Utente 220XXX
Salve, avrei bisogno di qualche delucidazione in merito al problema descritto nel titolo.
Da circa 2 anni ho questi problemi, negli ultimi tempi con molta più frequenza.
Attività sessuale regolare e frequente, masturbazione occasionale.
L'erezione non è sempre stabile e spesso la perdo. Ho maggiore stimolazione se vengo "trattato" manualmente e/o oralmente, durante la penetrazione cala la consistenza dell'erezione stessa e di conseguenza provo meno piacere.
NB. Assumo ansiolitici ca 15 gocce EN quotidianamente, fumo circa 25-30 sigarette al giorno.
Grazie in anticipo per le eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,uno stato ansiogeno/depressivo puo' essere causa e/o effetto della disfunzione erettile e dei disturbi eiaculatori,così come il fumo.Va da se che la terapia vada,comunque,seguita.Approfondirei la diagnosi andrologica,al fine di non avere ricorrenti dubbi,sempre diversi che possano procrastinare il disagio sessuale,Cordialità
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile collelga,

è opportuno essere indirizzato da un andrologo per valutare gli accertamenti da eseguire, già esponendo più dettagliatamente i dati e con il profilo degli esami del sangue.

cordialità
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio per i preziosissimi e tempestivi consigli a tutti. Cordiali Saluti ( eventualmente riporterò notizie dopo i dovuti accertamenti ) Grazie ancora.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, appena fatte le valutazioni andrologiche del caso, ci aggiorni, se lo desidera.