Utente 220XXX
salve,è la seconda volta che vi scrivo, è come ho già detto sono una persona ansiosa, sono passati 34 gg da quando il mio cane mi ha provocato un leggero graffio /abrasione senza fuoruscita di sangue, che ho provveduto a disinfettare con lisoform,il mio curante mi ha rassicurato escludendo qualsiasi pericoli poichè la ferita era superficiale. Da circa 20gg mi trascino alcuni sintomi (dolorini muscolari al collo alle gambe alla cervicale,febbricola,ecc) che non so se siano causa del tetano o conseguenza della mia ansia e forte stress di questo periodo.
Quanti gg devo ancora aspettare per essere tranquillo ? passati già 34gg visto che non c'è voce univoca sul periodo di incubazione?
Inoltre Vorrei sapere se il vaccino antitetanico (che ha efficacia solo dopo 15gg) può bloccare dopo questo periodo 15 gg la germinazione delle spore già eventualmente penetrate.
Grazie , scusate per il disturbo.
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
il clostridio del tetano è un batterio che vive in assenza di ossigeno per cui nessun graffio o abrasione è in grado di provocarlo.
Morsi di animali sono potenzialmene contagianti solo in caso di gravi aggressioni con ferite profonde e ritenzione di terriccio, parti di vestiti etc.. nella profondità dei tessuti.
Detto questo l'incubazione del Tetano generalizzato ( quello grave per intenderci) è di 3-7 gg.
In questo caso il sintomo principale è il trisma cioè l'incapacità di aprire la bocca per una contrazione dolorosa dei muscoli delle mandibole ( masseteri). La febbre non è mai presente.
Nel tetano localizzato ( forme lievi e benigne) l'incubazione è più lunga ma dura al massimo tre settimane ed i sintomi ( tremori, contrazioni) sono solo a carico della regione ferita ( braccio, gamba, volto etc,). Anche qui non c'è febbre.
L'antitetanica ( immunoglobuline e non vaccino) non può bloccare la germinazione delle spore ma soltanto impedire alla tossina tetanica già prodotta dal batterio di attaccare il sistema neuromuscolare, prima dell'inizio dei sintomi.
L'antibiotico impedisce la germinazione delle spore ma nulla può contro la tossina già prodotta.
Spero di essere stato d'aiuto
Saluti
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Vorrei ringraziarLa per la disponibilità e la precisione della risposta.
Desumo per quanto da Lei detto che ormai passati 39 gg (nonostante qualche vago sintomo dolori muscolari o intercostali) che non vi siano pericoli che io abbia contratto il tetano.
Ciò detto l'ansia è una brutta bestia, è il tarlo che le spore non ancora germinate siano dentro di me mi preoccupa, per questo le faccio una domanda sciocca,sarebbe una pazzia fare una cura di antibiotici?quali antibiotici? naturalmente il tutto con l'ausilio del mio curante.
Inoltre Vi chiedo se fare il normale vaccino antitetanico (no imm) sia opportuno o meno.
Grazie per tutto, è stato veramente gentilissimo
[#3] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009

Nel suo caso è impossibile che ci sia stata una contaminazione da clostridi poichè come già detto si tratta di una ferita superficiale.
I sintomi che riferisce non possono essere riferibili al tetano perchè siamo fuori dal periodo di incubazione.
Le immunoglobuline hanno efficacia solo se assunte nella fase iniziale ( cioè al massimo entro 48 ore dall'inizio dei sintomi)
Gli antibiotici ( Metronidazolo) non hanno pertanto in questa fase nessun senso.
Inoltre le aggiungo che anche in caso di tetano conclamato purtroppo sono sempre stati inefficaci.

Buona Serata
[#4] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
Caro Dr. Chiavaroli approfitto della sua gentilezza,e per l'ennesima volta la disturbo per lo stesso problema.
Sono passati 60 gg dall'accaduto (graffio/abbrasione cane)e ancora non riesco a scrollarmi da dosso il pensiero tetano(troppa ansia),infatti in questi ultimi giorni ho la sensazione di avere qualche lieve problema alla gola (dolore,lieve difficoltà a deglutire, episodio che si verifica ad intermittenza anche di giorni)oltre i classici dolori/rigidità muscolare a carattere lieve (cervicale,collo ecc ) che ormai mi trascino da oltre un mese. A questo punto sarebbe opportuno fare una visita specialistica seria ?
cosa non del tutto semplice,nelle mia zona non riesco a trovare infettivologi che trattono di questa patologia.
infatti i medici che ho interpellato sembra che conoscono solo il trisma,e sintomi pesanti e devastanti,cosa che io effettivamente non ho.

Detto questo volevo solo alcuni chiarimenti, dopo di chè sarà mia
premura non approfittare più della sua pazienza.

Ho letto che il tetano ha un periodo di incubazione che può arrivare anche a mesi il (10%) e che le manifestazioni cliniche possono comparire dopo molte settimane, a tal proposito mi chiedo,<oltre naturamente quei casi dove le spore non danno vita all'infezione per mancanza di condizioni> quali siano tali casi? ed il motivo per il quale avvengono,in poche parole c'è da attendersi un decorso della malattia più lieve o più severo?
Personalmente 15 gg fa ho fatto il mio primo ciclo di vaccino, fra 13 gg farò il secondo,a questo punto (naturalmente dopo il secon ciclo)posso ritenermi coperto anche per il fatto preesistente?
La ringrazio ancora per la sua pazienza.
[#5] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009

Un vaccino in più contro il tetano non fa mai male perchè l'immunità dura solo 10 anni.
In ogni caso può stare tranquillo , l'incubazione dura al massimo 21 gg e la malattia è tanto più lieve quanto più in ritardo si manifestano i sintomi.

Cordiali Saluti