Utente 220XXX
buonasera,

ho avuto un rapporto a rischio piu di un mese fa. da circa tre settimane ho sintomi quali febbre 37,2 (il pomeriggio) e linfoadenopatia (collo, ascelle, inguine). ho fatto i seguenti test:

a due settimane HIV anticorpi e antigene: esito negativo
emocromo a due settimane: nessun valore fouri norma
a 5 settimane HIV chemiliminescenza (solo anticorpi): esito negativo

tutt' ora ho i sintomi di cui sopra.

Anche se so benissimo che devo ripetere il test a 3 mesi ci sono buone probabilità di avere gli stessi esiti dei test effettuati in precedenza?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Deve indagare questa febbricola e linfoadenopatia a prescindere dal test HIV che non possiamo commentare visto immutate tempo intercorso.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta. le do un aggiornamento: ho rieffettuato il test hiv a 6 settimane, poichè mi sono reso conto che quello effettuato a 5 sett era solo per la ricerca di anticorpi. l' ulimo effettuato, con esito negativo, è un test di IV generazione con ricerca combinata anticorpi/antigene. Premesso che ripeterò il test a 3 mesi, posso stare + tranquillo? ho sentito che l' antigene compare mediamente entro 4/5 settimane per poi scomparire a seguito della produzione di anticorpi. quindi il test identifica o l' uno o l' altro. ho fatto le analisi dell' emocromo per indagare sulle cause delle febbre/dolori linfonodi (che comunque non sembrerebbero gonfi): le analisi hanno evidenziato tutti i valori nella norma. ho fatto anche il monotest: negativo. HSBag/HCV: Negativi. HSBab: 179. quest' ultimo valore so che evidenzia gli anticorpi prodotti a seguito di contagio da Epatite B negativizzatasi successivamente. i sintomi che ho possono essere dovuti agli anticorpi HSBab prodotti a seguito di un contagio avvenuto 40 gg fa? la ringrazio ancora per la disponibilità
[#3] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
attendo risposta

grazie