Utente 531XXX
Buongiorno,cercherò di essere breve.Ho 22 anni e da quasi un mese,soffro di quella che credo che sia disfunzione erettile.I sintomi sono l'incapacità di mantenenere la rigidità necessaria al rapporto per tutta la durata del rapporto,o alcune volte,ma più raramente,dopo qualche minuto dall'introduzione del pene nella vagina della mia partner.Pratico sport e assumo creatina,arginina,proteine e simili,ma da 3 mesi,causa stop estivo degli allenamenti,non assumo più niente.Faccio sesso circa 2 volte al giorno,ma non tutti i giorni.Uso il profilattico,di tipo sottile.Spero di avere fornito tutte le informazioni necessarie,e qualora aveste bisogno di altro,sono pronto a scrivere ciò che potrebbe mancare.Vorrei trovare la soluzione.Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettore,

i sintomi che riferisce sembrano significativi nella sua vita sessuale globale, tuttavia, è utile valutare anche le modalità di esordio del problema, le eventuali malattie concomintanti, le abitudini voluttuarie che possono alterare l'efficienza del processo erettivo.

approfitti per effettuare una visita andrologica e ne parli con lo specialista direttamente.


cordialità
[#2] dopo  
Utente 531XXX

Iscritto dal 2008
Il problema è comparso da un giorno all'altro...non credo ci siano malattie sessuali concomitanti e quanto alle abitudini voluttuarie...la vita estiva è piuttosto sregolata.Quindi le chiedo qualche consiglio comportamentale,comportamento,orari da tenere,per migliorare la qualità e la durata dell'erezione.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utemte la disfunzione erettile ha diverse cause, sicuramente nel suo, vista l'assenza di traumi e l' improvisa comparsa penso si possa escludere un problema di tipo vascolare, però andrebbe fatta una visita androgica per verificare il resto. ovviamnete una vita sgregolata non favorisce .
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.