Utente 221XXX
Salve,chiedo un consulto per quanto riguarda l'esito di una di TAC e di un esame istologico per un tumore al colon-retto.La diagnosi dell'esame istologico è la seguente:
Adenocarcinoma moderatamente differenziato del grosso intestino infiltrante la parete sino al cellulare adiposoperiviscerale.Linfonodi e margini di resezione chirurgica esenti da neoplasia.
Successivamente eè stata eseguita una TAC con metodo di contrasto con il seguente esito:
presenza di alcuni micronuduli di cui i maggiori in sede submantellare medio polmonare a sinistra (max 8mm) e submantellare medio polmonare posteriore a destra (max 14mm).
piccole aree ipodense a livello epatico.A livello della coda del pancreas si osserva un immagine ovalare (max 33mm) disomogeneamente ipodensa di non univoco significato.Non si osserva versamento peritoneale.Non si osservano adenopatie retro peritoniali.Abbondanti residui fecali.Calcificazioni vascolari addominali.Vescica solo discretamente distesa.Presenza di raccolta ipodensa (max 35mm) in sede presacrale che si estende in basso comunquae meno evidente sino a raggiungerela sede della sutura chirurgica.Aspetto una risposta in tempi rapidi ma soprattutto che mi sia tutto chiaro e semplice da poter capire la diagnosi precisa,Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

si tratta di una neoplasia maligna del colonretto. L'esame TC evidenzia dei piccoli noduli polmonari ed epatici. Inoltre si segnala una area nodulare a livello pancreatico ed una ulteriore area da controllare a livello presacrale. Utile senza dubbio esame PET a complemento.

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
salve dottor pastore,quindi ci sono altri organi interessati a quanto pare?cosa dovrò fare in poche parole o meglio che tipo di terapia dovrà affrontare mio padre.grazieper la sua tempestività.
[#3] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore,oggi sono stato in ospedale a san giovanni rotondo,facendo leggere la tc e l'esame istilogico ad un oncologo non riusciva a spiegarsi come a distanza di quasi un mese dall'intervento al colon-retto,i radiologi non si sono accorti prima dell'intervento le immagini inerenti sia il pancreas che quelle polmonari viste le dimensioni della tc precedente.Oppure è possibile che in così poco tempo si sia scatenato a tal punto di invadere già altri organi.grazie.
[#4] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

la velocità di crescita delle cellule neoplastiche può variare nella progressione tumorale. Comunque suggerirei come scrivevo nel precedente post di integrare il tutto con una valutazione PET.

Cari saluti
[#5] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
salve,riguardo sempre al cancro al retto.
[#6] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottre,le invio la diagnosi PET riguardante controllo in paz. ca retto.L'indagine documenta la presenza di formazioni nodulari parenchimali polmonari bilaterali sede di aumentata fissazione del radio farmaco (SUV MAX sino a 3.8)da riferire in prima ipotesi a lesioni ripetitivo.
Non significativo accumulo in corrispoindenza della della lesione descritta nel recente controllo TC e localizzata a livello della coda del pancreas.
Presenza disomogeneo accumulo del radio farmaco al livello del parenchima epatico caratterizzato dalla presenza di almeno 3 accumuli focali del radio farmaco di vero simile natura ripetitiva localizzate a carico ottavo(domo) (SUV MAX 5.9) secondo (SUV MAX 5.7) e sesto (SUV MAX 4.5) segmento epatico.
Limitatamente al potere risolutivo della metodica (circa 5mm) non si evidenziano anomalie della distribuzione del tracciante nelle restanti regioni corporee esaminate.

LA PREGO DI CONSIGLIARE LA TERAPIA DA SEGUIRE E DI CHIARIRE LA GRAVITà DELLA MALATTIA.

GRAZIE.
[#7] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

senza un esame istologico che documenti nel dettaglio le caratteristiche di malattia non si può prospettare alcuna terapia. Inoltre occorre sapere se sono state eseguite già delle terapie specifiche in precedenza. Quanto descritto radiologicamente documenta una presenza di malattia a livello polmonare ed epatico, quindi una condizione patologica seria.

Cari saluti
[#8] dopo  
Utente 221XXX

Iscritto dal 2011
salve dottore,
l'unico esame istologico che ho è quello descritto nel primo messaggio dove si parla sia di un esito di TC che di un esame istologico.
Per quanto riguarda il tipo di terapia specifica si sta effettuando una chemio terapia con trattamento antiblastico con irinotecan 5 fluorouracile e bevacizumab.


grazie.
[#9] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

ho visto la trascrizione dell'istologico, ma volevo anche la parte restante della descrizione istologica dove si parla di k-ras, EGFR, grading etc... .

La terapia combinata con Folfiri + bevacizumab è valida.

Cari saluti