Utente 222XXX
salve
ma è possibile durante una biopsia al fegato (causa tumore pancreas)
sbagliare a prelevare la parte malata?
Voglio capire come viene effettuata la biopsia.Non viene eseguito il prelevievo tramite l'ispezione con una telecamera?
Un 'altra domanda.ma per quale motivo si effettua una biopsia ad un paziente che gli danno pochi mesi di vita,quale è il senso?
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

occorre innanzitutto valutare la dimensione della lesione metastatica dalla quale viene effettuato il prelievo. In genere se la lesione è voluminosa è sufficiente un approccio in guida ecografica. Può accadere comunque che all'interno della lesione tumorale vi siano aree di risparmio e quindi che venga prelevato tessuto sano. La biopsia viene fatta per accertare le caratteristiche cellulari della malattia in modo da scegliere la migliore opzione terapeutica possibile. Il fine non è sempre la guarigione purtroppo; talvolta può essere altrettanto pregevole offrire una buona qualità della vita oltre che un suo prolungamento.

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
ma se prima della biopsia a un paziente si prospettano pochi mesi di vita ,Dopo la biopsia il paziente non sta in salute come prima .
Dopo questo intervento ,il giorno prima il paziente era in salute ,riusciva a parlare e non aveva sonno.
Mentre da un giorno all'altro le cose sono andate peggiorando .Si è trasformato,ha perso l'appettito ,e dorme quasi tutta la giornata.
Si parlava della qualità della vità.A pensarci che una settimana prima ,aveva anche la forza per andare a lavoro.
Alla fine è subentrata una trombosi e non so se rieffettuerà questa biopsia o se i parenti gli faranno fare questo esame.
Il paziente rifiuta l'ospedale ,anche perchè gli volevano consigliare un ospedale apposito per queste cose