Utente 200XXX
Salve sono una paziente (età 65 anni), sarei molto grata di ricevere un vostro consulto medico che esaudisca ogni mio dubbio. In data 31.03.2010 mi hanno rimosso Carcinoma Endometrio. Ho effettuato num. 4 cicli di chemioterapia (terapia endovenosa con i seguenti farmaci: Carbotaxolo), dal 12.08.2010 al 22.09.2010: 25 sedute di radioterapia ed infine, dal 13.10.2010 al 15.10.2010: Brachiterapia (BRT PDR) (Dose complessiva di 25 Gy in 50 pulsate a 0,50 cGy/ora). Da quando ho terminato queste cure, lamento forti dolori alle ossa. Mi hanno diagnosticato quanto sottoelencato: crolli vertebrali multipli, osteoporosi, lombalgia ... ecc. Ho eseguito sotto consiglio dei medici le seguenti analisi di cui scrivo il referto. 03.01.2011 RX colonna cervicale 2 pr. RX colonna toracica (dorsale) 2 pr - RX colonna lombosacrale
Spondilodiscoartrosi osteofitica con associata artrosi costotrasversaria.
03.01.2011 RX bacino
Modeste note artropatiche degenerative in corrispondenza delle coxofemorali, della sinfisi pubica e delle sincondrosi sacro-iliache.
25.01.2011 R.M. Colonna lombo – sacrale
Esame eseguito utilizzando sequenze T1-T2 pesate, condotte secondo i piani di scansione assiali e sagittali. Accentuazione della fisiologica curva lordotica lombare. E' evidente una diffusa alterazione dell'intensità del segnale della spongiosa ossea dell'emisacro di destra ed in misura minore anche di quello di sinistra, senza alterazioni del profilo corticale osseo. Il reperto è verosimilmente da riferire ad una condizione di sacro-ileite, non potendo tuttavia escludere una natura secondaria. Si consiglia integrazioni con esame scintigrafico osseo e controllo evolutivo con esame RM. Il canale vertebrale presenta un'ampiezza nei limiti.
15.02.2011 Scintigrafia ossea “whole body 99mTc-MDP
Area di intensa ipercaptazione che interessa le ali iliache e la regione sacro-coccigea, riferibile a processo osteoblastico, di non univoca interpretazione, da valutare nel contesto clinico-diagnistuco e a confronto con esame radiologico mirato. Omogenea la captazione del tracciante osteotropo in tutti i restanti segmenti scheletrici esaminati.
23.02.2011 RDX Femore destro (2pr), Femore sinistro (2 pr)
Segni di coxartrosi. Esiti intervento nello scalo pelvico. Ridotto il tono calcico.
15.03.2011 RM scavo pelvico (senza e con contrasto)
Diffusa alterazione di segnale a carico di gran parte del sacro con evidente enhancement dopo mdc. Il reperto depone in prima ipotesi per lesione focale di probabile natura secondaria. In caso di persistenza di dubbio clinico utile eventuale studio TC.
Sto facendo iniezioni di Clody 100 mg e capsule antinfiammatorie Tralodie 100 mg. A tale proposito, visto che finora non mi hanno saputo spiegare la causa e l'entità di tali dolori, facendomi ripetere sempre le stesse analisi, in me persiste un forte dubbio e ansia. Sono dolori causati dalle terapie? Dolori di età? oppure dolori di qualche altra natura?! in attesa di risposte cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
l'unico modo per avere una risposta certa alla sua domanda sarebbe di fare una biopsia nella sede della captazione.
Tale diagnosi sarebbe importante ai fini di una giusta terapia.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 200XXX

grazie per il suo consulto ... effettuerò presto la biopsia. Mi consiglia dottore anche di fare una tac total body ed una PET?!