Utente 353XXX
Salve, desidererei avere delle delucidazioni su alcuni problemi.
Da circa 2 anni, ho fatica a raggiungere una erezione soddisfacente e duratura per un rapporto, tanto che non pratico sesso da diversi mesi. Il problema e' nato quando mia moglie era affetta da verruche nei genitali esterni, tanto che durante il rapporto avevamo, sia io che lei dei forti bruciori, compromettendo il rapporto stesso. Premetto che io non ho riportato mai alcuna verruca sui miei genitali, tanto che ho ritenuto di non farmi visitare, al contrario di mia moglie che ha provveduto a farseli eliminare.
Successivamente, quando abbiamo riprovato ad avere rapporti, lei non aveva piu' i bruciori, ma io ho perso la vigorìa necessaria, tanto che a volte non raggiungo per niente una erezione...
Ora vi chiedo: e' possibile che ci possa essere un nesso dalle due cose? E' possibile che le verruche di mia moglie abbiano in qualche modo "infettato" qualcosa (prostata o no so che)?
Masturbandomi, ho notato anche che il mio sperma e' molto meno denso di prima e sembra come se ci fossero delle bollicine! Da cosa puo' dipendere?
Faccio presente che ho 32 anni, sono altro 1,83, peso sui 140 kg, sono fumatore, non bevo alcol ma conduco una vita sedentaria.
Sono consapevole che queste caratteristiche non aiutano di certo, ma mi sto preoccupando della situazione anche in previsione di avere bambini.
Spero di avervi fornito le informazioni nel modo piu' chiaro possibile, e in attesa di una vostra gentilissima risposta, vi porgo i miei auguri di buone feste!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non v'é un nesso tra la presenza di verruche genitali della moglie e deficit erettile.Vi può essere una relazione tra lo stile di vita (sedentarietà,fumo),le abitudini alimentari (obesità) e la prostata,che,come é noto,é preposta alla secrezione di circa il 40 % del liquido seminale.Ritengo,quindi,più che opportuno,che si sottoponga finalmente ad una visita di controllo andrologica che possa chiarirLe i dubbi e,soprattutto,evitare che si instaurino timori non motivati che possono solo destabilizzare l'equilibrio della coppia.Corsialità ed auguri.
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
nessun legame fra malattia da HPV (condilomatosi genitale) e disturbi della sfera sessuale interessanti l'erezione.

utile la visita dal suo medico di base anzitutto che sapraà consigliarla al meglio.

cari saluti
DOtt. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, rOMA


[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

confermo la risposta del dottor Izzo.
Lei è giovane e non si dovrebbe trascurare !!!
140 kg,vita sedentaria.......direi che i problemi di disfunzione erettile, di fertilità, di compenso cardiocircolatorio....si manifesteranno velocemente se lei non si affida ad uno specialista (endocrinologo) che la aiuti a dimagrire e cambiare stile di vita.
Cari saluti
[#4] dopo  


dal 2008
Innanzitutto grazie per le risposte...
Quindi il problema delle "bollicine" nello sperma potrebbe dipendere dalla prostata?
Che sintomi dovrei ravvisare?
Potrebbe essere una cosa grave?
Comunque a riguardo del deficit erettivo credo che sia dovuto anche a delle componenti piscologiche, anche se sto notando che sono quasi sparite le erezioni mattutine: a cosa e' dovuto?
Grazie.
[#5] dopo  


dal 2008
Salve a tutti.
Tempo fa ho eseguito le analisi del sangue e delle urine dove sono emersi valori del tutto nella norma.

Purtroppo non ancora mi decido di farmi visitare da un andrologo, anche perche', e' brutto dirlo, ma non ho piena fiducia sul mio medico curante.
Vi sarei infinitamente grato se poteste indicarmi un bravo andrologo nella zona di Pescara o Chieti.

Grazie mille!
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Consulti il sito www.andrologiaitaliana.it.Cordialità.