Utente 219XXX
SALVE DURANTE UN PRERICOVERO PER L'ASPORTAZIONE DELLA SAFENA MI HANNO COMUNCATO CHE DAL CARDIOGRAMMA RISULTAVA CHE AVEVO IN PRECEDENZA AVUTO UN INFARTO E CHE IO NON HO MAI SAPUTO DI AVERE NON AVENDO MAI AVUTO SINTOMI PARTCOLARI, ORA DOPO UNA SCINTIGRAFIA CORONARICA SOTTO SFORZO ME LO HA CONFERMATO, ORA MI HANNO PROGRAMMATO UNA CORONAROGRAFIA. L'ESITO DELLA SCINTGRAFIA E' QUESTO:
ESITI DI ESTESO (30%) INFARTO TRANSMURALE INFEROLATERALE (SEGMENTI MEDIO-BASALI, IPOCINETICI ) : TERRITORIO DI DISRTIBUZIONE DELLA CORONARIA DESTRA /CIRCONFLESSA NELL'AREA INFARTUALE NON EVIDENZA DI MIOCARDIO VITALE RESIDUO
NON EVIDENZA DI ISCHEMIA RESIDUA OMO-ETEROSEDE IN MIOCARDIOPATIA DILATATIVA CON LIEVE DISFUNZIONE SISTOLICA VENTRICOLARE SINISTRA A RIPOSO E A STRESS.

ANORMALE CAPTAZIONE INTRAMIOCARDICA DEL TRACCIANTE A STRESS E A RIPOSO CON SEVERO (TRANSMURALE) DIFETTO DI PERFUSIONE FISSO ESTESO CHE COINVOLGE I SEGUENTI SEGMENTI IPOCINETICI : BASALE INFEROLATERALE, BASALE INFERIORE.MEDIO INFERIORE, NEL TERRITORIO DI DISTRIBUZIONE DELLA CORONARIA DESTRA/CIRCONFLESSA.

IL DIFETTO DI PERFUSIONE, IN TERMINI DI SEGMENTI INTERESSA IL 18% DEL VENTRICOLO SINISTRO.
OMOGENEA E REGOLARE LA PERFUSIONE DEI RESTANTI SEGMENTI MIOCARDICI NORMOCINETICI REGOLARE CLEARANCE EPATO-BILO-INTESTINALE DEL TRACCIANTE NELLE IMMAGINI A RIPOSO E A STRESS.
FE 41

SONO ALTO 1.74 PESO 109 KG DA 15 GG SONO PASSATO DA 20/25 SIGARETTE A 3 DOPO PRANZO E DOPO CENA SONO UN UOMO DI 47 ANNI IPERTESO (IN TERAPIA 110/70) E SONO AFFETTO DA IGA (CREATININA STABILE NEGL ANNI A 1.6-2.00). VORREI SOLO SAPERE SE IL MIO RISCHIO E' DI SUBIRE QUALCHE INTERVENTO CHIRURGICO A CAUSA DELLA MIOCARDIOPATIA O SI PUO' RISOLVERE CON UNA TERAPIA FARMACEUTICA. SPERO DI NON ESSERMI DILUNGATO TROPPO LA SALUTO CONFIDANDO IN UNA SUA CORTESE RISPOSTA. GRAZIE

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
La sua è una cardiopatia ischemica che merita di essere studiata con una coronarografia per escludere che vi siano lesioni anche su altre coronarie oltre che quella responsabile Dell infarto. È possibile che nel suo futuro siano necessarie delle procedure come angioplastica o bypass. Tuttavia per il momento mi concentrerei sulla riduzione dei fattori di rischio: obesità, fumo, colesterolo. Etc...
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 219XXX

Iscritto dal 2011
GRAZIE PER LA SUA CELERE RISPOSTA. MA LEI INTENDE UN FUTURO A BREVE TERMINE O PIU' AVANTI. E CHE TIPO DI VITA DOVREI FARE DOPO? CALCOLI CHE DOVREI ESSERE CHIAMATO PER LA CORONAROGRAFIA NEL GIRO DI UN MESE. PER UN RICOVERO DI 3 GG. O LEI PENSA CHE LA MIA DEGENZA SI PROLUNGHI. GRAZIE ANTICIPATAMENTE.
[#3] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Gentile signore non sono in grado di fare una prognosi solo in base ai dati forniti. Segua le indicazioni dei cardiologi che le faranno la coronarografia e sicuramente dimagrisca di almeno 20 kg.
Cordialmente