Utente 157XXX
Buongiorno, vorrei gentilmente sapere se mio padre avrebbe diritto alla legge 104/92 con connotazione di gravità, avendo subito un intervento. Aveva un problema di RCU evoluta in displasia, hanno asportato l'intero colon e l'intero retto.Faccio presente che mio padre è cardiopatico,iperteso ed ha avuto un infarto anni fà. Attualmente è ancora ricoverato in ospedale.Ringrazio e auguro una buona giornata.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la valutazione per individuare e definire l'handicap si basa su criteri medico-sociali e non medico-legali o percentualistici, diversamente dalla valutazione dell'invalidità civile.

Lo stato di handicap infatti viene valutato da un'apposita Commissione operante presso ogni ASL, composta da un medico specialista in medicina legale, con funzioni di presidente, e da due medici di cui uno scelto prioritariamente tra gli specialisti in medicina del lavoro, come componenti, ed è integrata da un operatore sociale e un medico esperto nella specialità dell'infermità da valutare.
Alla Commissione partecipa inoltre un sanitario in rappresentanza, rispettivamente, dell'Associazione nazionale dei mutilati ed invalidi civili (ANMIC), dell'Unione italiana ciechi (UIC), dell'Ente nazionale per la protezione e l'assistenza ai sordomuti (ENS) e dell'Associazione nazionale delle famiglie dei fanciulli ed adulti subnormali (ANFFAS), ogni qualvolta devono pronunciarsi su invalidi appartenenti alle rispettive categorie. Infine, dal 1 gennaio 2010, la Commissione è integrata da un medico INPS quale componente effettivo.

Considerate le infermità che Lei riporta, per il Suo genitore può presentare istanza di riconoscimento per lo stato di handicap ai sensi della Legge 104/92; peraltro sul riconoscimento della connotazione di gravità (art.3, comma 3) resta il condizionale, in quanto la valutazione, come Le ho prima spiegato, assume carattere multidisciplinare e sociale, e come tale è abbastanza complessa ed articolata.

Distinti Saluti.



Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 157XXX

Gentilissimo Dott.Mascotti, la ringrazio per la rapidità e la precisione con cui mi ha risposto, seguirò il suo consiglio. Nel frattempo le porgo i miei saluti e quelli della mia famiglia.Grazie.