Utente 304XXX
Salve, mia madre di 57 anni è stata operata 6 mesi fa di isterectomia radicale per via laparotomica per un adenocarcinoma dell'endometrio, successivamente (4 mesi fa) ha effettuato 30 sedute di radioterapia adiuvante. recentemente ha effettuato un controllo comprensivo di tac total body e non sono state evidenziate recidive. Ma è da circa un mese che avverte un dolore nella zona pelvica che si intensifica la notte in posizione supina e diminuisce di giorno quando cammina. il dolore si irradia anche in zona lombare. L'oncologo ha prescritto anche un rx del bacino e del rachide lombo sacrale che ha escluso la presenza di eventuali metastasi ossee. quindi per esclusione ha detto che il dolore può essere causato da aderenze, dovute alla precendente isterectomia. come possono essere curate queste aderenze? si possono eliminate per via chirurgica con la laparoscopia e quali sono le probabilità di eliminare il dolore? mi potere consigliare un ospedale nella regione marche dove i chirurghi utilizzino la laparoscopia per questo genere di intervento? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
E' possibile.Non esiste terapia non chirurgica delle aderenze. L' intervento e' sicuramente indicato in caso di occlusione. In presenza di dolori ricorrenti l' indicazione e' controversa e i risultati variabili. Auguri!