Utente 227XXX
Salve non sono sicuro sia la sezione giusta nel caso non lo fosse mi scuso.
Veniamo al dunque sono un ragazzo di 32 anni, sano perchè non ho mai avuto complicanze serie di nessun tipo nella vita ma comunque faccio una vita sedentaria.
Il mio lavoro è per il 90% al computer, quindi faccio zero attività se non sporadicamente quando il mio laovro mi porta a uscire.
questa estate ho fatto nuoto un mesetto, ho smesso di fumare dopo 18 anni da un mese e mezzo usando sigarette elettroniche con le quali mi trovo benissimo.
Ora dal 2008 ho scoperto di avere il colesterolo un po alto (228 mg)...
ce da dire che sono alto 1.80 e peso mediamente 80kg,non sono in sovrappeso ma ho una bella panzetta.
nel 2010 ho rifatto le analisi con questi risultati sballati:

COLESTEROLO 246 MG/DL

COLESTEROLO HDL 42 MG/DL

TRIGLICERIDI 201 MG/DL

PROTEINE TOTALI 7,0 G/DL

Ho rifatto le analisi qualche mese fa (aprile 2011) ma più o meno i dati erano questi,con i valori hdl e trigliceridi più regolari (mi sembra).

Bene oggi ho ritirato di nuovo le analisi del sangue complete.
Ogni valore è a posto ma quello del colesterolo continua a peggiorare (nel totale),mentre gli altri sembrano andare meglio:


COLESTEROLO 265 MG/DL

COLESTEROLO HDL 49 MG/DL

TRIGLICERIDI 180 MG/DL

PROTEINE TOTALI 7,1 G/DL

Devo ammettere che mangio male, due giorni prima delle analisi ho mangiato kebab.
Con il lavoro che faccio quasi sempre dormo di giono facendo un solo pasto la sera e poi spesso mangiare porcherie la notte.
non faccio sport...insomma è ora di darmi una mossa.
ma ho paura che comunque non riesco ad abbassarlo lo stesso di molto...
in questo caso si consigliano altri esami?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gran parte dei consigli che Le avrei dato li ha già anticipati Lei stesso: segua un'alimentazione più sana, pratichi regolare attività fisica (riducendo così la circonferenza addominale) e dopo un paio di mesi ricontrolli l'assetto lipidico. I risultati dovrebbero senz'altro rendersi evidenti. Nell'improbabile e malaugurata ipotesi di una conferma di valori fuori del range di normalità ne dovremo riparlare, specie se vi è familiarità per infarti o ictus.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Per mia sfortuna o fortuna in questo caso nella mia famiglia casi di ictus e infarti non ce ne sono stati.
Non so di cosa è morto mio nonno (il padre di mio padre), ma gli altri sono morti di vecchiaia.
Mio donno da parte di mia madre aveva il diabete, ma mi sembra di ricordare in età avanzata.
Purtroppo ho altre brutte malattie, mia nonna e mia madre morte di tumore (mia madre 3 anni fa con un tumore ai polmoni) e mio padre di leucemia nel 91 ed era anche giovane, allo stadio temrinale della malattia fu colpito da un ictus o ischemia ma stava propio in fin di vita non so se può contare.
Credo che la familiarità per problemi cardiaci e ictus non faccia parte del mio ramo familiare, almeno quello visto che il resto...
grazie mille per la risposta tempestiva...potrò rispondere al medesimo thread tra un paio di mesi?
Cosi si può valutare meglio se ci sono stati progressi
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il fatto che non ci sia familiarità per malattie cardiovascolari è ovviamente un'ottima cosa. Non Le resta che seguire con attenzione un regime dietetico povero di grassi animali ed iniziare una regolare attività fisica aerobica. Sono ottimista circa la probabilità che con questi semplici accorgimenti i risultati ottenuti saranno ampiamente soddisfacente.
Se vuole, ci tenga aggiornati.
Cordiali saluti