Utente 219XXX
salve dottore scrivo da roma ho 17 anni e un anno fa mi sono fatto fare un piecing sotto il labbro da un mio amico. me l ha fatto malissimo con un ago non peri piercing ma un ago da cucito. il giorno dopo mi e caduta l astina nel lavandino e avevo solo un piercing da 2mm e ho messo dentro quello dicendo che il giorno dopo ne avrei comprato uno normale. il problema è che stupidissiamente non avevo voglia di andarlo a comprare e ho tenuto questo 1 settimana poi ho messo l astina piccola da 1mm(quella giusta insomma) . il problema e che adesso anche a distanza di un anno il buco è ancora grosso, e mi da fastidio vederlo, non piu grosso come prima sembra leggermente migliorato ma non di molto pultroppo. lo so sono stato un vero IDIOTA nel vero senso della parola ma ero stupido e non pensavo a un segno che un piercing potesse fare sulla faccia. ora chiedo se lei a qualche consiglio da darmi. un mio amico so che per farsi chiudere il lobo che aveva dilatato aveva fatto un taglio sul buco e che col sangue il buco si era cicatrizzato meglio, pero non so se facendomi un taglio sul labbro risolverei la cosa. grazie del tempo che mi dedica.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Adamo
32% attività
0% attualità
12% socialità
ALBA (CN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Gentile utente,
stia tranquillo penso sia necessario farsi vedere dal suo medico o meglio da un chirurgo , poichè è necessario valutare le dimensioni del tramite e l'eventuale presenza di flogosi o infezione. Il buco potrebbe andhe chiudersi da solo dopo una leggera tuoeletta o pulizia e semmai richiedere un puntino di sutura,
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Non inserisca piu' nulla e come consigliato dal Collega esegua una pulizia costante del tramite(buco).La riduzione di calibro o chiusura richiede l'opera di un chirurgo in quanto solo la cruentazione(esponendo tessuto vitale)potrà favorire la cicatrizzazione.
SALUTI