Utente 107XXX
Egr. Dottore/ssa,
è opinione comune che le maniglie dei bagni pubblici (del locale sanitari per intenderci, non della porta esterna ovviamente) siano oggetti particolarmente sporchi, e solitamente si suggerisce di non toccare bocca / faccia prima di aver lavato le mani per ridurre il rischio di contrarre patologie gastro-intestinali ed infezioni varie...
... ma cosa possiamo dire della pericolosità del comportamento "nella toilette": la persona che ci precede maneggia la maniglia subito dopo il contatto con i propri organi genitali, e noi tocchiamo la maniglia ed i nostri organi nell'ordine opposto, a volte distrattamente, in successione... se ciò avviene in un bagno (molto sporco) di un centro commerciale in una giornata di particolare affollamento, esiste il rischio di contrarre qualsivoglia infezione / patologia agli organi genitali? Devo associare a questo comportamento distratto del pomeriggio una sensazione di leggero indolensimento nella zona inguinale destra e di fastidio alla zona del corpo spongioso iniziati nella prima serata?
La ringrazio anticipatamente per la disponibilità.
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signore,

chiede se la sua dolenzia inguinale destra possa essere legata ad una infezione probabile presa in un bagno assai sporco di un centro commerciale?
Direi proprio che è difficile..

Quanto alla possibilità che possa trasmettersi una infezione toccando le maniglie sporche delle porte delle toilette e poi i propri genitali, in teoria la possibilità teorica esiste; però, non bisogna farsi troppe paturnie, perché tutti i giorni e in numerosi momenti del giorno veniamo a contatto con germi vari, nel tram, in ufficio, nei grandi magazzini; fortunatamente la maggior parte delle volte il nostro sistema immunitario provvede a difenderci adeguatamente.
Aiuitiamolo lavandoci spesso le mani.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Egr. Dottore,

La ringrazio per la risposta, in qualche modo con il passare spontaneo del fastidio mi ero già tranquillizzato.

Posso approfittarne e chiederLe di togliermi una curiosità, diciamo, di cultura generale?

Quando si è presentato il fastidio, ho dato un'occhiata su internet ed ho notato che gli articoli di igiene e prevenzione raccomandavano di lavare bene le mani dopo l'uso della toilette, per ridurre il rischio di contrarre disturbi gastro-intestinali... invece casi molto sporadici (comunque mai di contatto indiretto) facevano riferimento a malattie dell'apparato genitale prese in quel modo.

La spiegazione che mi sono dato è che i germi che provocano i disturbi gastrointestinali, statisticamente parlando, sopravvivono a contatto con l'ossigeno "più" dei microorganismi che veicolano malattie veneree... è corretto?
La ringrazio anticipatamente per la cortesia.
[#3] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
"la spiegazione che mi sono dato è che i germi che provocano i disturbi gastrointestinali, statisticamente parlando, sopravvivono a contatto con l'ossigeno "più" dei microorganismi che veicolano malattie veneree... è corretto?"

non è proprio così, in quanto dipende da germe a germe, a prescindere dalla via di trasmissione
[#4] dopo  
Utente 107XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille per la gentilezza e la pazienza.

Le auguro buon pomeriggio e buon lavoro!