Utente 190XXX
Salve dopo un mese rischio contatto hiv mi é venuta febbre a 40 tosse dolori muscolari vomito ceffalea e diarrea.Mi sono fatto ricoverare reparto infettivi dove dopo rx torace esami colturali mi hanno diagnosticato bronchite e infezione prime vie respiratorie e grazie aun antibiotico avalox 400 mi é passato tutto in tre giorni.Due giorni febbre a 40 con tosse e un giorno vomito e diarrea poi il 4 giorno sono stato bene e dimesso.Per voi in un reparto infettivi se si trattava di sieroconversione hiv un medico primario reparto infettivi lo avrebbe capito e nn mi sbagliava la diagnosi.Poi tre giorni con i sintomi da me elencati e di quella durata possono essere indice di hiv o realmente la diagnosi fata causa questi sintomi.Grazie
[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
44% attività
8% attualità
20% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Secondo me avrebbe capito tutto anche il suo medico di famiglia, senza bisogno di essere ricoverato in un reparto di infettivologia.
Stia tranquillo.
Le consiglio, al limite, di fare un controllo dell'Emocromo con formula fra circa un paio di mesi, più eventuale tipizzazione delle popolazioni sotto-linfocitarie, per fugare ogni suo dubbio. Ma sarà tutto negativo.
Saluti.