Utente
Salve, 2 settimane fa mi sono accorto di avere due linfonodi nel collo non dolenti e spessi 1 cm a dx e 1,5 cm circa a sx. In questi ultimi giorni mi sono accorto anche di avere un piccolissimo linfonodo (0,5 cm massimo) sottto l'ascella e altri piccolissimi linfonodi nella zona inguinale (0,5 cm al massimo). Tutti i linfonodi sono non dolenti. Verso metà luglio ho avuto un rapporto orale (pene-bocca) protetto e un bacio profondo. E' possibile il contagio da virus HIV? Oltre questo segnalo che ad inizio agosto tagliando la siepe, sono venuto a contatto con le feci di un cane, si potrebbe trattare di toxoplasmosi visto che ultimamente mi sento abbastanza stanco? Oltre a ciò preciso che sono diabetico da 9 anni e che la scorsa settimana sono andato dal mio dottore di base perchè avevo una sensazione di soffocamento in bocca e un pò di nausea (mi continuava a venire su il cibo e eruttavo spesso), mi ha detto che avevo dello scolo retronasale e mi ha prescritto una cura con l'areosol e il problema sembra scomparso. Preciso anche che ultimamente ho molta ansia e che ogni tanto mi masturbo infilandomi le dita nell'ano e ogni tanto lacerandomi sanguino un pò (va avanti da più di sei mesi questo mio problema e sto cercando di smettere). Tutti questi linfonodi che causa possono avere?? Grazie per l'attenzione.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente poichè molte delle sue richieste riportano sintomi vaghi e aspecifici nella maggior parte dei casi non potrà ricevere risposte esaurienti perchè necessitano SEMPRE di una visita.
La ringraziamo della sua fiducia ma Lei sopravvaluta lo strumento telematico.

E' inevitabile parlarne con il suo curante per fare il punto della situazione e partire da ipotesi concrete dopo la visita. Linfonodi palpabili non sono la malattia , ma il sintomo esattamente come la febbre o il dolore.
I suoi linfonodi, anche se non dolenti, sono probabilmente reattivi (=reagiscono ingrossandosi) a cause varie, in genere infiammatorie, e quindi senza doversene preoccupare necessitano solo di un approfondimento diagnostico.

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/63-i-linfonodi-o-linfoghiandole-le-adenopatie-ed-il-sistema-linfatico.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta, la mia più grande preoccupazione e che si tratti di hiv, c'è qualche possibilità che abbia preso il virus con il rapporto descritto sopra??

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Improbabile dalle modalità che descrive.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com