Utente 103XXX
gentili medici a causa di un problema di candida mi è stata prescritta una creama a base di cortisone e fluconazolo più un farmaco orlae di fluconazolo.

la confezione 10 capsule è terminata,. il medico ha detto che , a causa di una certa resistenza dei funghi, dopo un certo periodo di effettuare un nuovo ciclo di fluconazolo capsule e, per attenuare il prurito, di assumere un antistamico per una decina di giorni.

i quesiti sono?

tra un ciclo e l'altro di fluconazolo (10 capsule una al giorno) quanto tempo si dovrebbe aspettare per riprendere la cura? (in effetti i funghi non scompaiono)

fluconazolo e antistaminico per così tanto tempo non crea rischio di un affaticamento del fegato o dei reni? (non ho patologie in atto)
grazie per vostre eventuali risposte.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo
48% attività
16% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Sicuramente se non fosse necessario meglio non abusare con i farmaci, ma mi pare di capire che in atto la micosi è resistente e pertanto dei cicli di terapia (magari ogni uno o due mesi, per dare il tempo alla pelle di esfoliare) possono essere utili. Tra un ciclo di compresse ed un'altro potrebbero essere usati prodotti ad uso topico.
Questi sono i famosi casi in cui si dice "sotto controllo medico"
[#2] dopo  
Utente 103XXX

Iscritto dal 2009
Grazie infinite per la risposta.

ma avendo smesso da una settimana circa con il Fluconazolo dopo averlo preso per 10 giuorni, potrei ricominicare il nuovo ciclo tra un paio?
sto, intanto, assumendo un antistaminico (prescrittomi ovviamente) insieme potrebbero darmi problemi di affaticamento? ho una sorta di fobia di affaticare il fegato :-)