Utente 228XXX
Buongiorno dottori,
innanzitutto volevo farVi i complimenti per il servizio che rendete e per la vostra grande disponibilità! Ammetto di non essere nuova nel chiedere consulti in questa sezione; da 6 mesi a questa parte una serie di distrurbi e di esiti di esami diagnostici mi hanno spinta a rivolgermi a voi. Brevemente, illustro gli accertamenti svolti a causa di alcuni episodi di tachicardia.
4 ECG (di cui 3 in PS e 1 dal cardiologo, l'ultimo a metà novembre): tutti con esito di ritmo sinusale, normale conduzione AV, non alterazioni della ripolarizzazione, bpm in media 75/80 eccetto durante l'ecg fatto dal cardiologo in cui erano 120.
1 ECG Holter 24 h (effetttato a fine ottobre): una fase di tachicardia (al momento dell'applicazione dell'apparecchio perdurata fino al momento in cui sono salita in macchina per rincasare - c.ca 10 min), rari BESV (c.ca 10) e BEV (c.ca 40) isolati e monomorfi, no pause patologiche.
1 Visita cardiologica (a metà novembre): ritmo sinusale (con tachicardia sopra segnalata), reperti CV di normalità, soffio mesosistolico 2-3/6
1 Ecocardiocolordoppler (a inizio dicembre): tutto nella norma, segnalata una lieve insufficienza mitralica e della tricuspide non significativa emodinamicamente.
Esami del sangue (tutti i valori nei range di normalità, in particolare colesterolo, ferritina, sideremia, trasferrina, ormoni tiroidei, glucosio, potassio, emocromo, formula leucocitaria, proteina c reattiva).
A fronte di questo quadro il curante ipotizza che i sintomi siano di natura ansiosa e mi sono sempre più convinta di ciò. Mi sembra anche ultimamente di riuscire abbastanza,a gestire la situazione, di lasciar passare da sè i disturbi non pensandoci troppo... ma ecco che compare un disturbo nuovo. Negli ultimi 40 gg ci sono stati 2 episodi in cui, mentre stavo parlando (un po' concitatamente), ho avvertito, credo, delle palpitazioni: in particolare ho sentito nel petto 4 o 5 battiti rapidi a raffica (come un "galoppamento") durati pochi secondi senza essere accompagnati da altri sintomi particolari (eccetto un po' di agitazione per l'episodio in sè). Da cosa potrebbero essere causati? E' necessario ripetere qualche esame diagnostico di quelli elencati sopra (visto che risalgono a non troppo tempo fa) o effettuarne di nuovi? Oppure anch'esse sono ascrivibili a questa benedetta ansia?

Vi ringrazio molto e con l'occasione auguro a tutti Voi un sereno anno nuovo.

Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le sue palpitazioni, considerato il suo habitus caratteriale e le particolari circostanze in cui si sono manifestate, vanno ritenute del tutto normali.
Stia serena, saluti