Utente 224XXX
Carissimi e gentilissimi dottori, quest'oggi ho effettuato uno spermiogramma in relazione al mio problema, ossia soffro da circa 11 mesi di una difficile e incompleta erezione, lo specialista a cui mi sono rivolto inizialmente (circa un mese fa) mi ha dato da effettuare una terapia di cialis da 5 e dromos rispettivamente una compressa al giorno e oggi in base a l'esito dell'esame ossia:
Volume: 3,0 ml
Ph (> 7,2) : 7,4
Aspetto: proprio
Viscosità: nei limiti
Fluidificazione: fisiologica

Concetrazione ml: 15.000.000
Concentrazione/totale: 45.000.000

Motilità progressiva: 15% rettilinea + 5% discinetica
Motilità totale: 20%
Forme tipiche:2%
forme atipiche 98%

LEUCOCITI (<1.000.000): 2.600.000

Da tale esiti il dottore in aggiunta alla terapia su indica mi ha prescitto 2 cicli di ciproxim 500da prendere una compressa al giorno per 6 giorni dopo di che 6 giorni senza ciproxim e altri 6 giorni di ciproxim sempre una al giorno e inoltre una compressa al giorno di flaminase per 18 gg e mi ha prescritto di effettuare fra 2 mesi un nuovo spermiogramma e una spermiocoltura.
Dal numero dei globuli bianchi indiscubilmente ( almeno credo) si possa contestare una infiammazione/infezione, la mia domanda è questa perchè aspettare 2 mesi per fare una spermacoltura e inoltre mi domando se questa infezione/infiammazione potrobbe essere la causa della mia D.E., per quanto mi riguarda potrebbe essere anche una presunta prostatite di cui ho sentito e letto molti articoli di specialisti che associano tale infezione con problemi di D.E.
Ringrazio anticipatamente tutti colori che risponderanno e presteranno attenzione al mio consulto.
Distinti Saluti!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se ed in quale misura un fenomeno infiammatorio prostatico (da dimostrare) possa favorire e sostenere una DE,sarà pertinenza dell'andrlogo che coordinerà il percorso diagnostico/terapeutico.Credo che lo spermiogramma meriti una grande attenzione...Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Caro utente un numero elevato di leucociti può indicare un infiammazione alla prostata ma questa andrebbe confermata almeno con la visita della ghiandola stessa . Invece non ce' correlazione con disfunzione erettile
[#3] dopo  
Utente 224XXX

Iscritto dal 2011
Carissimi dottori oggi inoltre ho effettuato anche una ecografia testicolare e un ecocolordoppler testicolare tutto nella norma, per quanto riguarda lo spermiogramma mi è stato detto che in corrispondenza di una infiammazione/infezione i risultati sono da ripetere in quanto non veritieri o meglio troppo condizionati e alterati dall'infiammazione, invece per quanto riguarda la correlazione con la D.E. A quanto ho capito ci sono numerosissime opinioni contrastanti di medici, c'è chi afferma che una prostatite puó causare D.E. e chi no, io sinceramente da paziente mi baso anche dalle testimonianze di pazienti che dichiarano di essere guariti curando la prostatite, come ho letto molte testimonianze di persone affette di prostatite a cui non si è mai verificato un problema erettile, e in base a tutto ció che anche io mi associo sulla via del PUÓ CAUSARE, io non soffrivo di nessun problema della sfera sessuale, qualcosa dev'essere accaduto e se tutto va bene e se a tutti gli esami effettuati non hanno una corrispondenza, per quanto mi riguarda questo mi è stato diagnosticato e questo riferisco, scusate ma avvolte anche noi pazienti ci troviamo in difficoltà nell'intraprendere e interpretare le diverse diagnosi e terapie, per lo più se ci sono diverse opinioni!!
Ringrazio ancora di cuore il dottor Quarto e il dottor Izzo per l'attenzione prestatami!!!
[#4] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la prostatite,se dimostrata,é una patologia.La disfunzione erettile è un sintoma che può manifestarsi in molteplici situazioni,non necessariamente patologiche.Infine,la erezione é un fenomeno spontaneo che,se razionalizzato con una eccessiva attenzione,viene certamente penalizzato...Cordialità.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utente da studi clinici è emerso che nel 10% di pazienti con prostatite c'è disfunzione erettile di varia entità, però non è stata individuata una correlazione diretta, in quanto sono due fenomeni e patologie non collegate in modo diretto sicuramente è importante trattare la prostatite