Utente 206XXX
Salve,

ieri mi è stata diagnosticata un aumento/attivazione della ghiandola mammaria, il dottore che ha eseguito l' ecografia lo ha definito come Ginecomastia.
Premetto che nel mese di luglio 2010 ho fatto uso di testosterone al fine di aumentare la massa muscolare. però il problema si è presentato solamente dopo 5 mesi e dopo aver fatto un ciclo di antibiotici nello specifico il levoxacin.
In pratica sotto il capezzolo destro sento come una pallina piatta che se la schiaccio provoca del dolore. Esteticamente non si vede.

Vorrei sapere cosa devo fare e a chi devo rivolgermi per avere una vera diagnosi e cosa rischio.

Grazie in anticipo

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non vedo motivo per cui ti debba preoccupare. Certo, è bene che ti affidi alle mani di un Endocrinologo. Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta Dottore.

In realtà le mie preoccupazioni erano rivolte a:

Cosa può fare una ghiandola mammaria attivata?
E' probabile che ritorni da sola alla sua grandezza naturale? (come ha detto il mio medico)

Nel testo iniziale ho scritto "2010" ma era "2011"

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
E' bene intervenire con degli accertamenti piu' approfonditi e con una eventuale terapia farmacologica. Per questo,ripeto, è necessario che ti sottoponga ad una visita endocrinologica. Non ci sono motivi per cui ti debba preoccupare. Mi farà piacere ricevere notizie dopo la visita. Buona giornata