Utente 236XXX
Salve,
il mio consulto riguarda l'idoneità per il servizio militare VFP1. In particolare sull' IMC richiesto, la normativa di riferimento è la direttiva tecnica 5 dicembre 2005 della Direzione generale della sanità militare che al riguardo cosi recita:
"Direttiva tecnica per l'applicazione dell'elenco delle imperfezioni e infermità che sono causa di non idoneità al servizio militare"
1. Morfologia generale
Le disarmonie somatiche e le distrofie costituzionali di grado rilevante; trascorso, ove occorra, il peiodo di inabilità temporanea.
Rientriamo in questo articolo:
- l'obesità;
- la gracilità di costituzione;
- le gravi disarmonie e distrofie costituzionali.
...
Per la valutazione della costituzione somatica sono da considerare i seguenti parametri:
1. statura (h): valutata in metri mediante antropometro con esaminando in posizione di attenti, a capo eretto, con piano orbito-auricolare orizzontale, con l'occipite, il segmento dorsale della colonna vertebrale, ed i talloni a contatto con il montante dell'antropometro;
2. peso corporeo (p): valutato in chilogrammi (Kg);
3. indice di massa corporea (I.M.C.): si intende per indicare di massa corporea il rapporto tra il peso corporeo (p) in chilogrammi, e l'altezza (h) in metri elevat al quadrato secondo seguente formula I.M.C= p/(hxh)

Per un'agevole ed immediata valutazione dei parametri rilevati può essere utilizzata la tabella antropometrica riportata di seguito, dove sono elencati il peso massimo (I.M.C. = 28 per le donne / 30 per gli uomini) ed il peso minimo (I.M.C. = 18 per le donne / 20 per gli uomini), rapportati all'altezza.
[..segue la relativa tabella con indicazione del peso massimo e minimo per ogni altezza]
Successivamente in una seconda parte del provvedimento emerge quanto segue:
"Direttiva tecnica per delineare il profilo sanitario dei soggetti idonei al servizio militare"
..
viene richiesta l'attribuzione di un coefficiente, da 1 a 4;per l'idoneità è richiesto il coefficiente 1 o 2 e quanto alla costituzione fisica(denominata CO) la tabella per l'attribuzione del coefficiente cosi recita:
"-Normale sviluppo somatico con prestanza fisica e attitudine dinamica ottime: 1 CO;
-Normale sviluppo somatico con prestanza fisica e attitudine dinamica buone: 2 CO;
-Sviluppo somatico di grado non inabilitante e con:
IMC <22 e >28 per i maschi;
IMC <20 e >26 per le femmine;
in soggetti con scarsa prestanza fisica e attitudine dinamica: 3-4 CO
NB: è attribuibile il coeff. CO 2 per il soggetto con:
IMC superiore ai limiti indicati, in cui l'eccesso ponderale è da attribuirsi prevalentemente alla massa muscolare e non ad un eccesso di massa grassa,
IMC inferiore ai limiti indicati in soggetti con normale sviluppo somatico e buona attitudine dinamica."

Ora nel caso di donna con IMC inferiore a 28(come richiesto nell'elenco delle cause di non idoneità) ma superiore a 26 quale sarà la valutazione? come va interpretata la normativa?
[#1] dopo  
Dr. Pierluigi D'Alessandro
24% attività +24
0 attualità +0
12 socialità +12
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Nella peggiore delle ipotesi idonea con profilo 3 - 4. Oppure chiedere rivedibilità in attesa di diminuire di peso e ottenere un profilo migliore.
Auguri!
[#2] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
Il problema è che al coefficiente 3 o 4 corrisponde giudizio di non idoneità.
Per l'idoneità occorre il coefficiente 1 o 2.
Nell'elenco delle inidoneità figura l'imc superiore a 28(per le donne appunto) mentre nell'elenco successivo riguardante il profilo dei soggetti idonei è previsto il coefficiente 3 o 4 in caso di sviluppo somatico di grado non inabilitante e con: IMC <22 e >28 per i maschi / IMC <20 e >26 per le femmine; in soggetti con scarsa prestanza fisica e attitudine dinamica. Non capivo come interpretare le indicazioni dei due elenchi.
Grazie ancora per l'attenzione.