Utente 550XXX
spett. dottori,
ho 23 anni e da inizio 2007 da quando ho cominciato a prendere pillole dimagranti "CHARGE" ho avuto sporadici attacchi di ipertensione. Il primo a febbraio 2007, aprile, luglio, agosto, settembre e l'ultimo qualche giorno fa.
Ho avuto un fortissimo attacco ad agosto in cui probabilmente ho rischiato molto grosso (120-200) ed ho fatto agosto-settembre con attacchi quotidiani, specie dopo mangiato, con la massima che arrivava anche a 180 e la minima a 109, nausea, dispnea, vampate di calore e sete fuori dal normale. Al pronto soccorso mi hanno fatto un elettrocardiogramma che era nella norma, poi una flebo calmante.
Preciso che fino ad agosto ero un gran consumatore di caffè, fino a 3 moke al giorno e di peperoncino e che nel periodo dell'attacco di agosto avevo la febbre ed ho preso Zerinol per farla passare (oltre alle CHARGE e solite dosi di caffè).
Dato l'ecg nella norma sono stato in visita da altri specialisti per capire la causa del problema, senza successo.
Ogni tanto capita che se sono seduto davanti al pc sento l'accelerazione dei battiti e vado a stendermi, poi provo la pressione e da lì ho la conferma che si è alzata.
Proprio ieri l'altro tornavo da una serata dove dopo molto tempo avevo bevuto un po'ed ho avuto un altro attacco di ipertensione (102-186), le palpitazioni erano talmente forti che le contrazioni della pancia nella respirazione erano sovrastate dalle "botte" del battito cardiaco.
Attualmente ho abolito tutto il caffè, il peperoncino, le CHARGE e lo sport, ma fumo un po' di più rispetto a prima (da 3 a 10 sigarette al giorno).

Vorrei un vostro parere sul da farsi.

Riporto gli ingrdienti delle pillole che ho preso:
Miscela di estratti vegetali (semi di guaranà 36% di caffeina, foglie di thè verde (cammelia sinensis), frutto e radice di arancia amara (citrus aurantium 8% di sinefrina) naringina taobromina, frutto di peperoncino (capsicum annuum), radice di zenzero (zingiber officinalis), corteccia di salice bianco, gelatina farina di riso, titanio biossido, stearato di magnesio.
Dose consigliata 1 al giorno, ma il dietologo me ne faceva prendere 5.

Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Davide Ventre
40% attività
8% attualità
16% socialità
SONCINO (CR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Attendo il gentile supporto di un altro Dietologo qua sul sito per una valutazione della sua terapia per l'obesità.
Nel frattempo, da Medico Frequentatore di un reparto di cardiologia, le consiglierei di fare un Holter Pressorio di 24-48 ore per studiare attentamente quali sono i momenti della giornata in cui le si alza la pressione ai suoi massimi livelli.