Utente 236XXX
Gentili Dottori, ho 40 anni e da circa tre anni in cui ho avuto un regime alimentare molto morigerato, senza eccessi, controllato e serio, senza assunzione di alcool, dolci, non fumo da 9 anni e non ho mai fatto uso di droghe di nessun tipo, ne leggere, ne pesanti. Come dicevo,per 3 anni ho mantenuto un peso forma di Kg.64-65 per un'altezza di 173 cm. Facevo attiità fisica quasi regolarmente e avevo un'alimentazione puntuale. A causa di un po' di depressione ed ansia, causatami dallo strss che mi dava la mia ex ragazza, successivamente ad un consulto mdico, mi è stato prescritto il CIPRALEX. Durante i 3 mesi e mezzo di assunzione di detto farmaco, dove ne assumevo una compressa da 10mg al dì, ho mantenuto lo stesso standard comportamentale, sia per ciò che concerne l'alimentazione, sia per ciò che riguarda l'attività fisica, riscontrando purtroppo un aumento del peso da 65 a 69 Kg. Oltre ad aver lasciato la mia ex ragazza, 20 giorni ho smesso, previo nuovo consulto, ad assumere il farmaco e nonostante conduca lo stesso preciso tipo di vita irreprensibile il peso non accenna a scendere. Pensando che potesse essere ritensione idrica, da 20 giorni, oltre ad aver smesso l'assunzione del farmaco, ho iniziato a prendere un drenante come il FILIFORM, sto facendo una dieta proteica ipocalorica e non scendo di un grammo. Ho una certa regolarità intestinale, aiutata dall'assunzione di fibre, nonchè di compresse di 10 erbe . Fisicamente mi vedo asciutto, definito, magro, ma il peso è testardamente fisso sui 69 kg. Per una questione mia sto a mio agio con un peso di 64-65 Kg. Mi sento bene e a mio agio, quando la bilancia segna quel peso, provo disagio adesso con questo peso.
Come spiegate il comportamento anomalo del mio corpo? Dipenderà dal fatto che mangiando poco il corpo si comporta in modo da accaparrarsi tutto e di assimilare tutto? Quale spiegazione date? E sopratutto come cavolo :-) faccio a tornare ai miei splendidi 64 kg che rimpiango alla grande? Già mangio poco...mi devo ridurre alla fame?
E' necessario fare qualche analisi per comprendere meglio la questione? Quale? Mi aiutate??????????

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Loiacono
24% attività
4% attualità
12% socialità
STATI UNITI D'AMERICA (US)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
caro signore,
il peso corporeo è spesso funzione di molteplici fattori alcuni dei quali non controllabili.
non credo lei abbia bisogno di alcun esame specifico, ma solo di prestare attenzione ad alcuni dettagli:
1.non fumare (se lo facesse)
2.evitare digiuni prolungati (es. saltare il pranzo)
3.ridurre al minimo dolci e farinacei per un paio di settimane
4.fare attività sportiva regolarmente
5.azzerare gli alcolici per un mese

Credo che non le serva altro

Mi faccia sapere come procede
[#2] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
Dottore, la ringrazio innanzitutto per avermi risposto. Vede io:
1) non fomo da 9 anni;
2) non bevo ne vino ne alcoolici da 4 anni;
3) da una vita non mangio dolci di nessun tipo, se non una fetta di torta al mio compleanno ed una fetta di panettone a Natale;
4) faccio almeno 50 minuti di cammino a passo svelto al giorno;
5) faccio una dieta bilanciata e nelle ultime tre settimane ho fatto una iper proteica.


Credo che il problema sia derivato da quel maledetto CIPRALEX....come faccio a tornare al peso mio ideale di 64 kg??? IL PROBLEMA E' TUTTO LI...

AVRO' PROBLEMI DI TIROIDE?
[#3] dopo  
Dr. Marco Loiacono
24% attività
4% attualità
12% socialità
STATI UNITI D'AMERICA (US)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Francamente non ci credo che la tiroide sia coinvolta, anche perchè i sintomi sarebbero altri e non solo legati al peso.
In effetti non può fare più di quello che già sta facendo e non credo che le servano farmaci ipermetabolizzanti.
Probabilmente è solo un fattore psicosomatico (a volte succede) lagato ai suoi precedenti stress. Se così fosse basterebbe che lei trovasse un pò di serenità in più.
Non credo debba fare altro
[#4] dopo  
Utente 236XXX

Iscritto dal 2012
Dottore...grazie di vero cuore