Utente 426XXX
Oggi ho ritirato le analisi del sangue ed ho notato come i trigliceridi, nonostante il mio stile di vita non sia cambiato, siano passati da 90 a 217 nel giro di pochi mesi (avevo fatto l'esame prima dell'estate). Di seguito il risultato della analisi che spero qualcuno possa leggere e commentare:

LEUCOCITI%: 4,4 (4,0 - 10)
NEUTROFILI%: 51,5 (40 - 74)
LINFOCITI%: 40,8 (19 - 48)
MONOCITI%: 5,9 (3,5 - 11,7)
EOSINOFILI%: 1,6 (0 - 5)
BASOFILI%: 0,2 (0 - 1,5)

NEUTROFILI: 2,3 (1,6 - 7,4)
LINFOCITI: 1,8 (0,8 - 4,8)
MONOCITI: 0,3 (0,1 - 1,2)
EOSINOFILI: 0,1 (0 - 0,5)
BASOFILI: 0,0 (0 - 0,2)

ERITROCITI: 4,85 (4,5 - 6,0)
EMOGLOBINA: 14,5 (14 - 18)
EMATOCRITO: 40,7 (42 - 52)
MCV: 83,9 (80 - 99)
MCH: 29,9 (26 - 33)
MCHC: 35,6 (30 - 36)
RDW: 12,1 (11,0 - 15,5)

PIASTRINE: 224 (140 - 450)
MPV: 10,5 (9 - 13)

GLICEMIA: 92 (70 - 105)
AZOTEMIA: 19 (10 - 50)
GOT: 14 (< 37)
GPT: 28 (< 41)

COLESTEROLO TOTALE: 182 (140 - 200)
COLESTEROLO LDL: 104
COLESTEROLO HDL: 35 (> 55)

TRIGLICERIDI: 217 (< 200)

V.E.S.: 9 (< 15)
IGE TOTALI: 119 (0 - 100)

A cosa potrebbe essere dovuto? Solo all'alimentazione/stile di vita?
Inoltre, visto che mi è stato riscontrato il "Fattore V di Leiden" in Eterozigosi, che consiglio mi dareste per "evitare problemi".

Grazie mille...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Caro Signore,
i Suoi valori globalmente sono in range,ad eccezione di un colesterolo HDL ("buono") basso,lieve ipertrigliceridemia e presenza di fattore V di Leiden,che predispone al rischio aterotrombosi.
E' importante sapere se è presente famigliarità per patologie cerebro-cardiovascolari .Francamente,vista la Sua giovane età,non affronterei da subito una terapia per la dislipidemia mista di cui soffrirebbe.Le consiglio,quindi: dieta a basso contenuto di lipidi,controllo di colesterolo totale,HDL,trigliceridi fra 30 gg. Rammenti che alcuni cibi (latticini,ecc)possono incrementare tali valori.
La saluto,Dr.A.Ascione
[#2] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2007
Purtroppo si...sia mio padre (45 anni) che mio nonno (65 anni) sono deceduti per problemi cardiovascolari...

La cosa "curiosa" è che nel corso del tempo, ultimi due anni, i valori, ad eccezione dei trigliceridi, sono sempre rimasti all'incirca quelli sopra evidenziati senza risentire di diete o attivita fisica...

Alla luce delle ulteriori informazioni date le chiedo, è sempre consigliato aspettare (monitorando) o intrapredere qualche accorgimento (sento parlare d'integratori omega 3)?

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gli integratori sono consigliati,ma costano. Bene vedrei (più economico) mangiare 2 noci al giorno,che coprono il fabbisogno di omega3.Mangi pesce azzurro. Consulti un esperto ematologo per il Leiden. Tra 30 gg ripeta quanto ho chiesto prima.
buona serata
A.Ascione
[#4] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2007
Approfitto della sua disponibilita' e delle competenza per chiedergli un ulteriore consulenza... In particolare, esami quali Ecocolordoppler (perfetto se non fosse per il prolasso della valvola mitralica di grado lieve, mi hanno detto non preoccupante) - Holter 24h (2 BEV nelle 24h) e ECG Sotto Sforzo (non riscontrate anomalie), possono escludere con certezza malattie ischemiche/cardiovascolari?

Le chiedo questo perchè, nell'ultimo periodo (due mesi circa), mi capita spesso di avere bruciori diffusi nella parte sinistra del corpo (petto - fianco - braccio sinistro - spalla - collo - volto). Tali sintomi, quando compaiono, mi accompagnano per l'intera giornata e si protraggono per qualche giorno (il bruciore non è continuo ma va e viene). Ho la sensazione inoltre che un qualsiasi sforzo riacutizzi il problema.

Grazie ancora...
[#5] dopo  
Dr. Aniello Ascione
24% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Non vedo concoranza dei sintomi con patologia cardiaca.
saluti