Utente 238XXX
spett medico,
mia madre di 67 anni con una salute di ferro,dopo dei capogiri e problemi a deambulare da circa 5 giorni è stata ricoverata per accertamenti in neurologia dopo tac cerebrale,tac torace-addome risonanza encefalo ed infine biopsia confermavano adenocarcinoma squamoso della colecisti con metastasi lnfonodale del legamento epatoduodenale.deficit motorio arto inferiore destro da verosimile metastasi cerebrale.l'oncologa consiglia radioterapia!?mi chiedo se serve a qualcosa visto che la situazione peggiora da un giorno all altro,non deambula più ha difficoltà a masticare e declutire non parla più e non riconosce a cosa può servire....e soprattutto quanto potra vivere con questa diagnosi
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

una neoplasia della colecisti in fase diffusiva è di assai difficile trattabilità. Tutti i trattamenti che si possono impiegare, incluso quello radiante, servono nell'ottica di migliorare la condizione generale e sperabilmente prolungare la sopravvivenza. Impossibile fare una prognosi temporale.

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 238XXX

Iscritto dal 2012
spett.medico,
alla domanda quanto potra vivere con questa diagnosi.....?ho già avuto la risposta!la mia mamma è morta nell'attesa che si liberasse il posto per la radioterapia,perchè anche per questo esiste una lista d'attesa!