Utente 239XXX
Buonasera,
dopo un ricovero di 2 settimane,
motivato da una bronchite cronica, e dopo tutti gli esami di rito espletati,
mio nonno è stato dimesso, ma dopo qualche giorno, l'ospedale ci invita nuovamente a ricoverarlo, perché sospettano sia affetto da Tubercolosi e necessitano ulteriori esami.
alla richiesta di spiegazioni ed eventuali test a cui anch'io sottopormi per valutare l'eventuale contagio, in quanto a stretto contatto con mio nonno, ho ricevuto risposte mirate a rassicurarmi,
ma non convincenti, se non ci fossero effettivamente problemi,
perché hanno ritenuto di operare accertamenti ulteriori e perché questa volta è stato alloggiato in una camera da solo.. ?

per lavoro e rapporti personali vengo a contatto con molte persone ed anche bambini,
mi suggerite di sottopormi a test per fugare qualunque dubbio ? e quali sono i test da fare con percentuale di errore vicina alla sicurezza ?

grazie fin d'ora dell'attenzione che mi vorrete concedere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alberto Emiliano Baccarini
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Salve gentile utente sicuramente l' infezione da micobatterio dellaTubercolosi e' più frequente in persone immunosoppresse tipo le persone anziane. Comunque, in caso di contatto con persone sospettate di aver contratto l'infezione ( tra l'altro curabilissima con terapia antibiotica mirata), i controlli di tutte le persone con cui i pazienti sono venuti a contatto sono d'obbligo per legge. Rx torace, espettorato, intradermoreazione di Mantoux e' sicuramente un esame a cui sottoporsi per sicurezza. Saluti e ci faccia sapere.
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per la risposta Dottor Baccarini,
da una ricerca svolta su internet ho notato come siano molteplici i dubbi manifestati sull' attendibilità dei test di Mantoux e il Tine Test, caldeggiando al contrario il test QuantiFeron TB gold,
che non presenterebbe rischi di falsi positivo, lei che ne pensa ?
grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Alberto Emiliano Baccarini
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Per il tine test sono d'accordo, mentre l'intradermoreazione è il sistema usato anche in ospedale. Ottimo anche il sistema con Quantiferon, sebbene meno usato ma da fare anche la Radiografia e l'espettorato. Saluti