Utente 641XXX
Salve, sono la mamma di un bimbo di quasi 4 mesi. E' un bimbo forte e 'ben piazzato', purtroppo quando aveva 15 giorni è comparsa sul suo viso, sulla testa eppoi su tutto il corpo tanti puntini rossi infiammati e pruriginosi. La pediatra mi ha messo immediatamente a dieta, solo pasta e riso con un filo d'olio, manzo o tacchino in padella. frutta solo mele e banane, verdura solo finocchio. Via tutti i latticini, pesce, agrumi e spezie varie... Mi ha prescritto farmaci e prodotti omeopatica per uso topico che a dire il vero non hanno avuto grandi effetti... Il mio bimbo però a distanza di un mese non è migliorato. Così mi sono recata dall'allergologo, un bravo professionista, il quale mi ha detto che non è la mia alimentazione a infierire sulla dermatite del mio bimbo, ma l'ereditarietà, infatti mio marito e i fratelli sono affetti da dermatite seborroica. Quindi è genetica. L'unica cosa che posso fare per il mio bimbo è applicare costantemente creme lipidizzanti ed emollienti. diverse volte al giorno, bagnetti tiepidi con l'avena e l'antistaminico per la notte. Infatti a causa del continuo prurito il bimbo non dormiva, piangeva prchè nel grattarsi si feriva il volto, le orecchie con graffi profondi. Una pena..., fa sentire noi genitori veramente impotenti. ho riferito gli esiti della visita alla prdiatra che mi ha fortemente rimproverata per aver utilizzato l'antistaminico, dicendomi che è fortemente dannoso, e che se continuerò ad usarlo il mio bimbo a tre anni sarà affetto da una forma importante di asma... Alchè io mi ritrovo punto a capo. Cosa devo fare? Come posso aiutare il mio bimbo oggi e preservare la sua salute futura? Grazie per la vostra risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
E' bene, innanzitutto, chiarire che non è stato MAI dimostrato alcun nesso causale tra l'uso di antistaminici e lo sviluppo di asma. L'utilizzo degli antistaminici come "sintomatici" nella dermatite atopica è ampiamente accettato nella consapevolezza che non modificano, purtroppo, la storia naturale della malattia stessa ma ne alleviano soltanto il prurito evitando almeno le lesioni da grattamento.
Qualora il suo bambino dovesse sviluppare una qualche allergia respiratoria (rinite o asma) non sarà a causa dell'uso degli antistaminici ma, della nota predisposizione per tali patologie insita nella dermatite atopica stessa. L'approccio del collega Allergologo appare, pertanto, corretto e basato sulle evidenze scientifiche.

http://www.medicitalia.it/minforma/allergologia-e-immunologia/873-dermatite-atopica.html

Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 641XXX

Iscritto dal 2008
Grazie per i chiarimenti Dr. Verna,
questo weekend dopo tre settimane di lotta, pur avendo messo le creme Locobase repair e Topialyse sensitive in una brutta piaga dietro l'orecchio e una lesione sulla guancia (sembrava un'herpes) dovuta alla dermatite, ho dovuto capitolare e fare ricorso ad una crema di idrocortisone allo 0,1%, Locoidon crema.
Ora alterno le tre creme per evitare che la cute si sensibilizzi troppo. E lo farò sino alla scomparsa dell'infiammazione.
E' veramente difficile mediare tra la tentazione di veder sparire subito la lesione e la consapevolezza che il cortisone comunque non è il massimo per un neonato.
Ma non esiste proprio nulla che possa curare dall'interno questa debolezza della pelle?
Grazie per la risposta già data e complimenti per il servizio che offrite, è di grande grande utilità.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
Purtroppo, per l'età del suo bambino, non esistono molte alternative allo steroide topico da usare con la sicurezza derivante dagli studi clinici. Ad ogni modo, potrebbe essere il caso di far vedere la lesione sulla guancia al collega Allergologo per verificare la possibilità che non si tratti di una sovrainfezione batterica che necessita anche di un trattamento antibiotico.
Cordiali saluti,
[#4] dopo  
Utente 641XXX

Iscritto dal 2008
Seguiremo il suo consiglio Dottore e andremo dall'Allergologo anche se il cortisone ha fatto subito effetto, dietro l'orecchio la piaga si è cicatrizzata ma sulla guancia è rimasta una chiazza di forma sferica che a volte è dello stesso colore dell'incarnato del bimbo, a momenti -soprattutto la sera - si accende di rosso.
Grazie ancora, Buon Lavoro