Utente 197XXX
Gentile dottore,
sono molto preoccupata per mia figlia di 38 anni, che nell'esordio di una forma influenzale, dopo due scariche diarroiche e dopo aver vomitato una sola volta, ha avuto un episodio diagnosticato come fibrillazione atriale (fre. 100 battiti), che si è risolto spontaneamente nel giro di due ore.
Il cardiogramma ha dato esito negativo, gli esami del sangue tutti a posto.
E' stata dimessa dal Pronto Soccorso senza somministrazione di farmaci o altri interventi, con l'indicazione a praticare un ecg e gli esami per la funzionalità tiroidea. La cardiologa l'ha rassicurata parlandole di qualcosa di non grave, che probabilmente non si ripeterà; e che, anche nel caso si riproponesse, non deve particolarmente preoccuparla.
Siamo in attesa dell'ecg, ma nel frattempo vorrei sapere cosa ne pensa. Potrebbe trattarsi invece di qualcosa di grave?. Mia figlia è sempre stata bene, con una tendenza a incoercibilità del vomito quando questo si presenta. In questa occasione però il vomito si era appena presentato.
Le sarò molto grata se vorrà rispondermi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La fibrillazione e' un'aritmia frequente ma non ad un eta' cosi' giovane. A parte escludere un ipertiroidismo od una ipopotassemia legata al vomito e' opportuno escludere patologie cardiache di base od intercorrenti (es. miocardite).
la fibrillazione atriale, contrariamente a quanto comunemente viene pensato, e' un'aritmia che puo' dare severe conseguenza.
E' opportuno pertanto eseguire un ecocolordoppler cardiaco ed un Holter cardiaco delle 24 ore.
Cordailita'
cecchini
www.ecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la sollecita risposta.
Dunque lei esclude che possa trattarsi di un unico episodio, non legato a particolari patologie? La cardiologa ha parlato anche di una crisi vagale che può aver sollecitato il cuore. Un episodio del genere si collega necessariamente a una patologia cardiaca?
Mi scusi e grazie ancora se vorrà rispondermi. Un saluto
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La fibrillazione atriale non compare ceerto per una crisi vagale.
Le consiglio quanto ho gia' scritto prima
arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Certo seguiremo il suo consiglio e mia figlia eseguirà a breve l'ecocardiogramma,
poi si proseguirà con il resto.
Ma vorrei sapere se a suo parere un episodio come quello descritto, escludendo
problemi di funzionalità tiroidea, si collega necessariamente a una patologia
cardiaca. Non ci sono speranze che possa essere tutto a posto?
Mi scuso per l'insistenza e la ringrazio ancora.
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ci sono frequentemente episodi fugaci di f.a. in cuori sani, vuoi per squilibri elettrolitici, a volte facilitati da farmaci e da stress. Per avere la conferma , appunto, che il cuore sia sano e' opportuno eseguire gli esami che le ho consigliato
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#6] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
Ancora una volta la ringrazio e le sono davvero riconoscente per la sua disponibilità. Giovedì farà l'ecocardiogramma e poi il resto.
Un saluto cordiale