Utente 208XXX
Buongiorno, Sono un ragazzo di 18 anni affetto da Ipertensione arteriosa severa complicata da retinopatia ipertensiva di secondo grado, cardiopatia ipertensiva, nefropatia ipertensiva a depositi mesangiali e lieve IRC; nefrolitiasi bilaterale, connettivite indifferenziata, Morbo di Crohn, Morbo di Cushing da microadenoma ipofisario ACTH-secernente e ipertirodismo.
In terapia cronica con:
ATENOLOLO 50 mg/die
LASIX 25 mg/die
DIBASE 10000 15 gtt/settimana
METHOTREXATE*INIET 4SIR 15MG/settimana
LANSOPRAZOLO 30 mg/die
CARDURA 12 mg/die
CATAPRESAN 150 mcg/die
ZANEDIP 40 mg/die
CARDIOASPIRIN 100 mg/die
FOLINA 10 mg/settimana
PENTASA 1500 mg/die
TRIATEC 5 mg/die
TAPAZOLE 10 mg/die.

Circa 20 giorni orsono sono stato ricoverato per "Colica renale con febbre", risoltasi dopo somministrazione di Levofloxacina e liquidi per via ev per 7 giorni.
All'eco addome:
Minuti spots iperecogeni ad entrambi i reni con lieve ipotonia della pelvi renale di destra (12 mm).

Da ieri sera sto sopportando un dolore al fianco di destra e a tutta la parte destra della pancia, irradiato alla schiena, stanchezza e pressione alta (185/80), nonostante la terapia sovrascritta.

Ho provato alle ore 18 di oggi ad assumere Buscopan 2 cp e toradol 1 f in intramuscolo, senza beneficio.
Ieri mattina il mio medico curante mi ha fatto eseguire gli esami del sangue (ALT, AST), con il riscontro di un lieve aumento dell'ALT, mai riscontrato.
Volevo inoltre comunicarvi che nel novembre 2011 sono stato operato di colecisti complicata da emoraggia endoperitoneale, attualmente risolta.

Cosa posso fare? Dal vs punto di vista è necessario ripresentarmi al P.S. o posso fare senza?
Volevo un vs consiglio perchè questi sintomi sono molto recidivanti e ingravescenti e ormai anche i medici del P.S. sono "stufi" di vedermi penso!

Ringrazio anticipatamente per la vs disponibilità, cordialmente. Matteo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, in caso di dolore acuto, ovviamente la soluzione più efficace e semplice è la valutazione urologica attraverso l'accesso presso il pronto soccorso, mentre se la situazione da un punto di vista sintomatologico è controllata, può prenotare con impegnativa del suo medico curante, una visita urologica ambulatoriale per ulteriori accertamenti o per miglioramento terapeutico.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la risposta.
Circa 2 ore fa mi sono fatto una fila di Buscopan in im (senza nessun beneficio).
Ho dolori forti al fianco destro e malessere generale (nausea e capogiri).
[#3] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, oggi torno ad avere nuovamente dolori ad entrambi i fianchi particolarmente a destra con urine molto concentrate e malodoranti. Non febbre.
Cosa posso fare se Buscopan non fa nulla?
Ho paura dell'arrivo di una nuova "colicona"
Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se lo spasmolitico è inefficace le consiglio di rivolgersi al PS di riferimento, dove l'urologo potrà tempestivamente intervenire farmacologicamente in relazione alla causa.
Saluti.
[#5] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille.
Ma non ci sono esami per capire la causa di questi minuti spots iperecogeni (come descrivono nell'eco) che a volte si vedono ed altre no?
Cordialità.
[#6] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, ci sono esami per migliorare la diagnosi, ma tutto deve essere stabilito dall'urologo che la visiterà, perchè ogni tipo d'esame deve essere interpretato dallo specialista che lo richiede.
Saluti.
[#7] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Gentile medico, mi scuso con lei per l'ennesimo disturbo e le numerose domande poste da parte mia..
Riguardo a quanto già sopra annunciato da ieri mattina ritorno ad avere urine scure con sangue e dolore a crampi ad entrambi i fianchi, maggiormente a destra.
Ho fatto una fiala di Buscopan intramuscolo (senza nessun effetto), volevo chiederle se dal suo punto di vista devo farmi un Toradol intramuscolo, se necessito di andare in pronto soccorso o meno; (i dolori adesso non sono lancinanti).
Mi scuso ancora, molti saluti.
[#8] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Come già le ho consigliato, deve farsi valutare dal curante e quindi da un urologo, se il problema diventa urgente, si rivolga al ps di riferimento.
saluti.
[#9] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Dottore, io capisco la sua ragione di farmi recare al PS , il problema è che solo nell'anno 2012 ho già fatto 25 accessi al PS rivelandosi inutili perchè più della metà di questi mi hanno fatto una fiala di Toradol in vena e mi hanno dimesso con diagnosi di "Colica renale destra recidiva" ; mi fanno l'eco e a volte trovano questi "minuti spots iperecogeni a livello caliceale medio-inferiori (come scrivono nei referti" e altre volte non vedono nulla; ad una ecografia segnalavano una duplicità calico-pielica e poi questa non esisteva più nelle altre ecografie successive.
Ho già fatto 4 mesi di terapia con LITHOS, mi hanno detto che aiutava a sciogliere questi calcoletti ma anche questo tentativo è andato fallito.
Mi capisca che è davvero difficile anche per me capire cosa fare.

[#10] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Si affidi ad un urologo più esperto e se il disturbo è dovuto a ciò che lei riferisce, sicuramente saprà aiutarla nella maniera migliore.
Saluti.
[#11] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Ho eseguito accertamenti riguardo la calcolosi renale con esiti molto alterati (valori molto superiori alla norma di uricuria 24h, urea urinaria 24h, sodio urinario 24h e cloro urinario 24h) e valori molto inferiori alla norma di citrato urinario delle 24 h.
[#12] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Sottoponga gli esami all'urologo, che li valuterà insieme alla clinica.
[#13] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Grazie
[#14] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri
[#15] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
Gentile medico, questa è la diagnosi che mi è stata fatta al precedente ricovero:
MICROLITIASI RENALE BILATERALE OSSALO-URATICA.
Introdotta terapia con BIOKMAG e ZYLORIC.

Nonostante ciò, sono stato trattenuto in osservazione nuovamente per comparsa di urine color bruno e continuo dolore ai fianchi.
Agli esami PCR 4.99 (v.n. <0.50)
Creatinina 1.06 mg/dl
Eritrociti 4.11
Emoglobina 10.9 mg/dl
Leucociti 4.200

Esame urine:
Proteine 50 mg/dl (v.n. <15)
Sangue 1 mg/dl (v.n, <0.10)
Colore Brunastro
Aspetto Torbido
Esame microscopico: Tappeto di emazie, alcuni leucociti.

Eco addome:
Reni in sede, con spessore parenchimale conservato, bilateralmente sono riconoscibili minuti spot iperecogeni da riferirsi a microlitiasi. Non dilatazione delle cavità calico-pieliche. Vescica ben espansa, contiene modica quantità di sedimento urinario. Prostata nei limiti. Non liquido endoaddominale.

Sono stato dimesso ma la mia urina scura e i miei dolori continuano..
Non si può fare nulla di più rapidamente risolutivo secondo lei?
[#16] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la sua domanda deve farla all'urologo che l'ha visitata e che l'ha in cura, abbia fiducia dello specialista.
Saluti.