Utente 129XXX
Avevo postato il 26 febbraio una domanda sempre attinente alla sospensione del betabloccante lopresor 200mg.
http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/267376-sospensione_betabloccante.html

In riassunto ho 25 anni 180x67kg sono stato sempre brachicardico 59btm prima di prendere qualsiasi farmaco.
Successivamente ho assunto per ipertensione 1 anno e mezzo di lopresor 200mg sono passato tra 40/50 btm cosa che mi è stata detta dopo che la frequenza era troppo bassa.

Ora ho sospeso il lopresor dal 6 febbraio in maniera netta per un problema diventato importante di orticaria e mi è stato sostituito con rasilez 150mg.

Che succede? ora dal 6 febbraio di sospensione del beta bloccante ho avuto una reazione da sospensione e mi ritrovo con una frequenza a riposo variabile tra 80/100 per non parlare di quando cammino un pochino.


Sono in attesa di una visita cardiologica, per ora il medico curante mi ha parlato di corlentor, ma in questi casi è possibile risolvere o solo tamponare??
Maledetto il giorno che iniziai a prendere il betabloccante.

Resoconto oggi sono 42 giorni che ho sospeso il betabloccante e la tachicardia permane con fastidi e problemi evidenti quali porta, affaticamento fiato corto.

Prima di ogni cura a riposo 59btm ora dopo assunzione e sospensione 80/100 a riposo.

Vorrei avere da qualche dottore un po di chiarezza e se ci sarà possibilità di tornare alla mia frequenza di 1 anno e mezzo fà o se si può solo tamponare.

Vi ringrazio in anticipo
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
L'effetto rebound da sospensione improvvisa dei betabloccanti e' un fenomeno che si verifica prevalentemente con molecole non selettive, mentre con i bb di ultima generazione e' molto meno frequente. Tra l'altro e' passato piu' di un mese dalla sospensione del Lopresor, per cui ritengo molto difficile vi sia questa situazione al momento attuale. Consiglio di effettuare un holter cardiaco prima di poter dire che la sua frequenza cardiaca sua effettivamente elevata, premesso che il valore di riferimento e' la frequenza media delle 24 ore. Saluti.
[#2] dopo  
Utente 129XXX

Iscritto dal 2009
Salve dottore,
Dalle varie visite si evince che in effetti sono tachicardico, ma comunque come prescritto e anche consigliato da lei devo fare un holter cardiaco per appurare il tutto.
Sa se un eventuale terapia può essere curativa o solo conservativa??
Io non sono sempre stato brachicardico, con il betabloccante lo diventai anche troppo fino a 42 di frequenza, con la sospensione ormai viaggio su una media di 90-100 a riposo o anche 130 con una passeggiata normale.
I valori sono accettabili solo appena alzato di mattina 65-70 batt. oppure la sera se stò bene rilassato su il letto o un divano 80batt.

Grazie per le eventuali risposte
Saluti.