Utente 239XXX
Gentili Dottori, vi sottopongo un problema che mi perseguita ormai da novembre 2011.
Avverto un dolore continuo spesso intenso nella fossa iliaca dx, irradiato all'inguine e al fianco, perdura da ormai mesi a fasi piu o meno intense, spesso giornamelmente, mi sento anche la gamba dx pesante e non so se collegata o meno ho una sensazione di nausea. Assomiglia al dolore mestruale ma non passa con nulla.
Sono stata 4 volte al pronto soccorso sospettando un attacco di appendicite, e tutte le volte mi hanno rispedito a casa senza una chiara diagnosi, forse la più interessante è quella di colon irritabile o infiammazione del tratto ileo-cecale. Mi sono sottoposta a ecografia pelvica, dove hanno rilevato un mioma intramurale posteriore dx, ma il medico di base ha scartato potesse essere lui la causa di tanto dolore.
Ho effettuato ecografia addome inferiore, risultato tutto nella norma.
Dagli esami del sangue si riscontra una anemia sideropenica. Urine ok. VES ok.
Soffro di reflusso con sensazione di constrizione alla gola e sono in attesa di fare una gastroscopia per sospetta esofagite, ma non credo i due sintomi siano correlati.
Vi chiedo cortesemente di aiutarmi o consigliarmi su ulteriori eventuali indagini da eseguire, la mia vita è condizionata da questo protatto malessere al quale nessun medico finora ha dato una spiegazione certa.
Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Ha considerato una colonscopia?
[#2] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima,

il disturbo è legato ai movimenti o è indipendente ? Alla palpazione profonda della regione il dolore si accentua ? L'anemia sideropenica com'è giustificata dal suo medico ?

Comprenderà come può essere difficile via web, senza visitarla, riuscire a dare qualche suggerimento, ma tale differenzazione può essere utile per capire se è un disturbo viscerale oppure osteo-muscolo-tendineo.

Ovviamente il reflusso fa parte di un altro settore.

A presto


[#3] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimi medici, non ho effettuato la colonscopia in quanto il mio medico di base non la ritiene necessaria. Cosa potrebbe diagnosticare tale esame?
Per quanto riguarda il dolore, non dipende dai movimenti, è continuo anche di notte e da distesa, alla palpazione il dolore si irradia verso lo stomaco ma non si attribuisce ad appendicite.
L'anemia è stato diagnosticata in ospedale ma il medico di base non mi ha dato alcuna cura.
Grazie ancora.
[#4] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
L' anemia sideropenica potrebbe essere secondaria ad una perdita cronica digestiva, in questo caso una ricerca del sangue occulto fecale potrebbe essere positiva e la colonscopia identificare sede e causa del sanguinamento ad esempio.
[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Condivido l'indicazione del dott. Favara in quanto bisogna escludere, in prima ipotesi, una patologia cieco-ileale (ileite ?) e la colonscopia consente l'esplorazione diretta della zona.

Cordiali saluti e ci aggiorni


[#6] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Vi ringrazio tantissimo, allora insisterò con il dottore di base perchè mi prescriva una colonscopia. Esiste non invasiva?
Come medici riuscite a fare ulteriori ipotesi, oltre all'ileite, relative al mio persistente dolore?
[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Esiste la possibilità non invasiva (colonscopia robotica, colonscopia virtuale, colonscopia con capsula) ma nel suo caso dovendo esplorare attentamente l'ileo distale ed effettuare eventualmente dei prelievi bioptici, è indicata la colonscopia tradizionale (eseguita in sedo/analgesia).

Per quanto riguarda altre ipotesi bisognerebbe procedere a visita diretta.

Cordialmente

[#8] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la vostra disponibilità.
Saluti e se avete piacere vi terrò aggiornati.
[#9] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente. Ci farebbe molto piacere.

Auguroni.



[#10] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Grazie mille per la vostra disponibilità.
Saluti e se avete piacere vi terrò aggiornati.
[#11] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Vi disturbo un'ultima volta.. potete consigliarmi una categoria di farmaci per alleviare il dolore? Il medico di base mi ha dato da prendere la tachipirina senza però risultati.
Grazie mille
[#12] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Gli analgesici sono tanti e con diversa efficacia, sottolineo pero' la necessità di una diagnosi innanzitutto.Prego.
[#13] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Gentilissimi dottori, visto il protrarsi dei dolori mi sono rivolta ad un medico gastroenterologo che mi ha nuovamente sottoposto a ecografia risultata ok e colonscopia anch'essa ok. Diagnosi provvisoria colon irritabile.
Purtroppo io continuo ad avere attacchi fortissimi simil appendicite e da ormai diversi giorni se non settimane un gonfiore costante ( mi sembra di avere una palla all'interno della pancia) che si sposta da vicino l'ombelico lato dx verso l'anca e il fianco fino giù sopra l'ovaio, persistendo il dolore alla cresta illiaca dx, inguine dx e a volte reni.
Ora come ora potete aiutami a capire cos'ho,a chi posso ancora rivolgermi?
La vita di tutti i giorni è sempre piu invalidata dai dolori, dalla nausea e dal calo brusco di peso che mi fa sentire debole ed instabile con frequenti capogiri.
Possibile che sia appendicite e nessuno l'abbiamo diagnosticata?
Attendo vostro cortese riscontro.
Grazie di tutto.
[#14] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Nn direi:ora ha una diagnosi:colon irritabile.Basta trattarla adeguatamente.Che terapie fa?
[#15] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima, ha effettuato una visita gastroenterologica con esito negativo per patologie. La sindrome del colon irritabile è un'affezione di tipo funzionale che necessita di un preciso percorso terapeutico concordato con il gastroenterologo. Nel frattempo le indico alcuni suggerimenti dietetici per ridurre il meteorismo che in parte può giustificare i suoi disturbi.

Alimenti da evitare:

o Latte
o Formaggi teneri, ricotta (concessi formaggi stagionati es: grana, groviera, emmental,
asiago, sbrinz)
o Insaccati (concessi prosciutto magro, culatello, bresaola, fiocchetto)
o Cipolla, cavolo, rapa, verza, cavolfiore, aglio, peperoni, radici amare, melanzane,
minestre di verdura
o Cereali e derivati integrali
o Legumi
o Cibi ricchi di aria (panna montata, frappè)
o Spezie
o Brodo di carne
o Frutta secca e oleosa
o Frutta (concesse: mele, banane, spremute filtrate di agrumi)
Dolcificanti contenenti sorbitolo, mannitolo, xilitolo

Alcuni alimenti consigliati in caso di meteorismo sono il finocchio, perchè modera le fermentazioni intestinali e favorisce l'espulsione dei gas; il mirtillo e il mirto, perchè possiedono una notevole azione antifermentativa e antiputreffativa; la mela, in quanto è ricca di fibre ed interviene nella regolazione delle reazioni fermentative intestinali; la menta perchè favorisce l'eliminazione dei gas, diminuendo le fermentazioni ed il meteorismo.

Cordialmente

[#16] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Gentili medici, volevo aggiornarvi sulla cura prescrittami dal gastroeneterologo e chiedervi un consiglio urgente, visto che il medico ora si trova in ferie ed io domani dovrò partire per le vacanze..
La cura:
Codex a metà mattina
Levobren prima dei pasti principali
Toradol intramuscolo al bisogno.
Però io prendo anche la ranitidina 150 al mattino per l'esofagite e il lexotan per la forte ansia che ho a seguito di questo brutto periodo passato 7 gocce al bisogno.
Oltre a questo faccio uso di brufen per forti mal di testa e cervicalgia
La mia domanda tutti questi farmaci insieme interagiscono tra loro?
Come devo assumerli perchè non abbiamo effetti indesiderati?
Inoltre volevo sapere se ci sono problemi per l'esposizione al sole visto che andrò al mare e se compromettono l'effetto della pillola anticoncezionale.
Un grazie immenso a tutti voi e attendo presto una vostra risposta..
[#17] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ci sono problemi per l'esposizione al sole, ma di farmaci ne ha fin troppi e con azione simile ( analgesici e ansiolitici.

Saluti

[#18] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Cari medici sono disperata, non riesco ad uscire da questo tunnel..
I dolori peggiorano ogni giorno, i medici si guardano senza saper più che fare.
10 giorni fa ho avuto un'infezione da candida e cistite curata con ciproxin e gynocanesten, circa a metà cura, durata 5 giorni, è sopraggiunto un dolore e gonfiore intenso sopra il fianco dx che si estende al lato dx della pancia e la gamba dx tira talmente tanto da non riuscire nemmeno a guidare la macchina. Alla palpazione ho dolore al fianco dx e verso l'ombelico. Rivolta nuovamente al pronto soccorso, hanno riscontrato un inalzamento dei globuli bianchi e mi hanno liquidato con la diagnosi di "colica renale" e possibile infezione urinaria. Ho chiesto se potesse essere appendicite e la loro risposta è stata, l'addome non è acuto, non ci sono tanti indici di infezione appendicolare ma potrebbe. Io sento al tatto una corda gonfia che parte dal fianco e scende verso l'ovaio ( per intenderci) ma non è dolorante al tatto.. Per i dolori vado avanti a toradol, con la paura sempre che ci sia qualcosa di brutto.
Vi prego aiutatemi a far chiarezza.
Un grazie di cuore.
[#19] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che la visita in pronto soccorso debba tranquillizzarla. Chieda una consulenza urologica.

Cordialmente
[#20] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Visita urologica? Cosa sospetta dottore?
[#21] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Hanno parlato in PS di colica renale e sospetta infezione urinaria per cui lo specialista di riferimento è l'urologo. Sarà tale specialista darle le opportune indicazioni.

Saluti

[#22] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Intanto oggi ho prenotato un'ecografia addome completo, se fossero appendicite o calcoli renali sarebbero visibili da questo esame?
[#23] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Di ritorno dall'eco addome completo, risultato tutto nella norma.
Intanto però il dolore si è esteso fino al ginocchio ed è sopraggiunta una lieve febbre.
Mi sto seriamente preoccupando.
E' appendicite?
[#24] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'appendicite acuta è una diagnosi clinica, mentre l'ecografia può evidenziare dei calcoli renali.

[#25] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Cosa mi consiglia di fare?
[#26] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
È stata in pronto soccorso e adesso dovrebbe essere il suo medico a gestirla. Non deve essere lei a decidere e prenotare gli accertamenti. E noi non possiamo suggerire più di tanto.

Cordialmente

[#27] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Grazie lei è gentilissimo. Ma secondo lei dovrei tornare al pronto soccorso? Se fosse appendicite c'è urgenza di intervenire?
[#28] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Ma ha dolore all' addome?
[#29] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Toccandomi no, mi fa male il linguine dx,la gamba la sento debole, ho fastidio al fianco dx e sento un gonfiore bruciore sopra l'appendicite. Mi sento molto debole, rimisurata febbre 37,3, debolezza generale.
[#30] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Stamattina ho effettuato la visita urologica, il medico non ha riscontrato nulla di patologico, mi ha invitato però a rivolgermi al P.S. per un RX Addome e così ho fatto infatti sono appena tornata. Esito: tutto ok tranne la presenza di piccolissime calcificazioni nel piccolo bacino a dx. Continua la febbre e una forte debolezza.
L'urologo mi ha rinviato al medico curante.
Che dite potrebbero essere queste calcificazioni la causa dei miei dolori?
[#31] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no. Le piccole calcificazioni non posso in dare sintomatogia.

[#32] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Con questo.. ricado nel buio!
Dottore mi aiuti a capire cos'ho e che indagini dovrei fare ora..
La mi dottoressa stasera brancolava nel buio come me, ho febbre, malessere generale e dolori e da 7 mesi non so perchè.
[#33] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lei capirà la difficoltà di dare risposte risolutive on line e se il suo medico, che può visitarla, ha delle difficoltà per noi è ancora piû problematico. Chieda eventualmente un secondo parere medico.


Saluti