Utente
Salve, ho 18 anni, alto 1.68x100kg. Ho alcune domande da porvi. Un mese fa, ho avuto per una settimana febbre con perdita di peso e doloretti addominali associati ad assenza dello stimolo di defecare alternando feci piccole e poco formate a diarrea, il tutto avvenuto in un periodo di fortissimo stress psicofisico in cui credevo di aver chissà quale terribile malattia. Dopo aver fatto analisi del sangue, delle urine e delle feci tutte nella normalità, mi è stata diagnosticata una "sindrome del colon irritabile di tipo funzionale". Ora vorrei chiedervi, dato che non ho mai avuto intolleranze alimentali, ho sempre mangiato tutto e non ricordo che qualcosa mi abbia mai fatto male, a distanza di un mese mi sento molto bene fisicamente, ma ho doloretti soprattutto alla parte destra dell'addome, più che dolore fastidio. E alterno dei giorni in cui vado spesso di corpo con feci solide e abbondanti a giorni che magari ho diarrea oppure non vado proprio di corpo. Ora sono in un momento psicofisico direi ottimo, ma questi problemini continuano. Quello che mi chiedo, è il colon irritabile? O può essere altro? E SOPRATTUTTO, QUALI ALIMENTI/DIETA MI CONSIGLIATE PER ALLEVIARE O ELIMINARE QUESTI DISTURBI? GRAZIE.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
Dopo insulti che possono essere alimentari e/o infiammatori il colon e l'intestino in generale possono avere bisogno di tempo per una ripresa.
Nel frattempo si realizza un quadro di colopatia funzionale.
Riguardo alla dieta credo che debba seguire una normale e sana alimentazione senza eccessi.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Quindi, in parole povere, colon irritabile? Niente di preoccupante?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non vedo nulla che non sia rimediabile sotto la guida del suo curante.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore, ho notato che mercoledì, dopo aver mangiato spinaci (abbondanti) sentivo molta aria nella pancia e facevo piccole feci che mi davano senso di incompleto svuotamento...dovrei eliminare/limitare gli spinaci? Ed un ultima cosa, per colazione, dato che il thè, caffè e latte li sconsigliano, cosa potrei prendere? Grazie mille e buona domenica!

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
come saprà, la verdura (tra cui cavoli, carciofi, spinaci, cipolla, rucola, cetrioli, sedano) ha, specie se ingerita in abbondanza, potere di flatogenicità (=gas).
Il problema è regolarne l'assunzione in maniera equilibrata.

Quanto al resto, se vuole, può optare per succhi di frutta, latte di soia, o quant'altro saprà egregiamente consigliarle il suo medico curante.

Buona Domenica
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Quando si soffre di tale disturbo, si può arrivare a perdere 2 massimo 3 kg in circa 7 giorni? Sa, le dico questo perchè, un mese fa mi è successa praticamente una cosa analoga sarebbe, lingua biancastra, tanta aria nella pancia, feci piccole e solide alternate a diarrea e nonostante mangi quello che mangio di solito, il mio peso si riduce nel giro di 7 giorni di 2 o 3 kg. Mese scorso, precisamente circa il 9 febbraio, iniziai a sentire tanta aria nella pancia, lingua biancastra e nonostante mangiassi (certe volte anche abbondantemente!) mi sentivo dopo un paio di ore completamente vuoto e le feci erano sempre poche. Dopo precisamente 7 giorni, il 16 Febbraio, perdita di peso bloccata. In totale avevo perso quasi 3kg. Ora io le chiedo, dato che mi sento molto bene fisicamente, ho fatto analisi del sangue, urine e feci appunto un mese fa con risultati ottimi, da cosa può dipendere?

P.S. soffro di malassorbimento, questo è quello che mi ha detto il medico apparte al colon irritabile!

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Regoli come ho detto la sua dieta, tanto più se èaffetto da malassorbimento (quale?).

Si raccordi con il suo curante.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Non so. Lui mi visitò e notò soprattutto dalla mia lingua, bianca e disitrata, associata alla perdita di peso che avevo una forma di malassorbimento. Per anni il mio intestino è stato sempre regolare e senza problemi, ora vivo nella paura...perdoni la mia ignoranza in materia, ma questa è una sindrome grave? Come si cura? E SOPRATTUTTO, DATO CHE DAGLI ESAMI DEL SANGUE, DELLE FECI E DELLE URINE NON RISULTò NULLA, come si può diagnosticare? Sono ansiosissimo e in questo momento ho molta paura...

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
a questo punto la invito a fare ordine nella sua dieta (cosa importante) come le ho già detto ma anche nella diagnostica (esistono dei testa per la diagnosi di mal assorbimento) e pertanto si faccia guidare dal suo curante.

Nel frattempo eviti di preoccuparsi di cose che sono certamente rimediabili.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
Gentilissimo dr. Quatraro, dato che il mio problema della perdita di peso non è stata continua, ma è tornata dopo un mese, quale direzione scegliarebbe di percorrere? Mi spiego meglio, lei di quale patologia pensa si possa trattare? Temo qualcosa di più grosso di un colon irritabile e la cosa mi tormenta...cosa importante, a quale test mi consiglierebbe di sottopormi? Grazie di cuore per la sua enorme professionalità e per aver dedicato del tempo al mio problema.

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Carissimo utente,
permetto che la sua storia non desta preoccupazioni per poter dire

<<Temo qualcosa di più grosso>>.

Come le ho detto, per sua tranquillità, esistono tests di facile esecuzione per il malassorbimento.

Un grosso aiuto potrà fornirglielo il suo medico curante e, in ultima analisi, può sempre ricorrere all'ausilio di un gastroenterologo.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente
Più medici mi ripetono che sto "ingigantendo" la questione e che non è nulla che desta particolari preoccupazioni.. spero di tranquilizzarmi e di introdurre più liquidi nell'alimentazione. la ringrazio di tutto!

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Tranquillo!

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it