Utente 244XXX
buona sera a tutti sono una ragazza di 34 anni, nel 1996 mi sono operata di un ernia alla colonna vertebrale in L5 S1 e da un paio di anni mi hanno inserito un distanziatore in titanio in quella regione a causa di una recidiva. Questo mi provoca sempre dolore tanto da non riuscire a stare piu di 3 o 4 ore seduta o in piedi in aggiunta a questo per compensare questa postura sono andata incontro a una rettillineizzazione del tratto rachide cervicale con una cifosi dorsale recentemente diagnosticata tramite una risonanza magnetica dell'intera colonnna vertebrale, che ha messo in evidenza anche una disidratazione del nucleo polposo delle vertebre cervicali. Attualmente sto facendo terapie di ozono nei punti interessati e occasionalmente ( dipende da quanto dolore ho ) pilates .Quello che volevo sapere è se esistono terapie ( operazione un busto o qualsiasi altra cosa) che mi possano permettere di fare una vita normale e se la linea cervicale può tornare ad una naturale linea. Grazie a tutti per le risposte.
[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
44% attività +44
20 attualità +20
20 socialità +20
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
Ma gentile signora, si faccia seguire da uno specialista ortopedico; faccia fisiochinesisterapia idonea sia al rachide cervicale che a quello lombare; cicli di massoterapia, ionoforesi, termoterapia endogena, kinesiterapia specifica , nuoto seguita costantemente da uno specialista Fisiatra con il tecnico fisioterapista.
Cordiali saluti