Utente 245XXX
Egregi Dottori, su vari siti web ho letto che per la cisti in oggetto è sconsigliato l'intervento chirurgico in periodi particolarmente caldi. Soffrendo di tale cisti (ho avuto un primo ascesso a febbraio curato con antibiotici ed un secondo ascesso in questi giorni con risposta antibiotica meno efficace) e volendomi operare il 12 aprile, pensate che sia un periodo accettabile o andando incontro al caldo avrei problemi/fastidi per la cicatrizzazione (di seconda intenzione)? Il chirurgo che mi dovrebbe operare pensa non ci siano problemi, ma ho letto casi di pazienti che hanno impiegato fino a 6 mesi per guarire. E secondo la vostra personale esperienza, per quanti giorni sarà necessario astenermi dal luogo di lavoro (lavoro d'ufficio)? Pensate che mi sarà possibile andare al mare nel mese di giugno o dovrò attendere per eventuali problemi da sabbia ed acqua di mare?
Ringraziandovi anticipatamente per le eventuali risposte, porgo i miei più
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Non mi risulta ci siano problemi ad eseguire l' intervento nei mesi estivi. I tempi di guarigione variano in base alla situazione locale, da un minimo di una decina di giorni a un massimo di alcuni mesi. Auguri!
[#2] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, non esistono periodi controindicati, se il suo chirurgo intende lasciare la ferita aperta, ovviamente il periodo di guarigione sarà più lungo, ma per poter riprendere il lavoro e andare al mare dovrà attenersi ai consigli del chirurgo stesso.
Auguri.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 245XXX

Iscritto dal 2012
Vi ringrazio per la celere risposta, e ne approfitto per chiedervi se, in caso di ferita non completamente rimarginata dopo un paio di mesi, l'acqua di mare e la sabbia possano creare problemi o abbiano controindicazioni, o se al contrario l'acqua di mare possa essere d'aiuto.
Grazie
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, per una ferita ancora aperta la sabbia e l'acqua di mare trattenuta tra l'altro in un costume da bagno, sicuramente non sono consigliabili per una sicura guarigione. Se la ferita a giugno dovesse essere ancora aperta e il suo desiderio di vedere il mare fosse così forte, a mio parere sarebbero molto più salutari delle passegiate anche sul bagnasciuga ma con mutande di cotone e calzoncini. Al bagno in mare, so che è una magra consolazione, sostituisca una sana doccia con medicazione successiva fino alla completa guarigione.
Auguri.
Cordiali saluti.