Utente 228XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni. Effettuo da 3 anni l' elettroagulazione al viso nella zona basette e mento, per irsutismo, che curo da 3 anni e mezzo con la pillola, con buoni risultati.
L ho effettuata il primo anno e mezzo (sempre con moltissima regolarità infatti i risultati sono davvero ottimi) 2 volte alla settimana ,poi l' anno sucessivo 1 volta alla settimana ed ora da sei mesi circa l'effettuo sempre con regolarità ogni 2 settimane. (Ho potuto quindi dilungare il tempo d' attesa visti i risultati). Avrei gentilmente bisogno di sapere due cose che mi premono molto essendo stati i peli un problema davvero fastidioso ed imbarazzante qualche anno fa:

-Dopo 3 anni di ago e a lungo andare, dovrei lasciar "riposare" la pelle del viso? Ovvero, la scossetta elettrica, potrebbe provocare qualche conseguenza?

-Se volessi alternare l'elettrocoagulazione alla classica pinzetta (esempio 2 volte al mese ago, e 2 volte al mese pinzetta, quindi aumentando ancora un pò il tempo d'attesa), "perderei" l' effetto ottenuto in questi anni?

Ringrazio molto anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,
per Sua conoscenza La informo che l'elettrocoagulazione è una vecchia metodica, ormai in disuso, che non permette di ottenere risultati ottimali e che facilmente provoca la formazione di piccoli segni (cicatrici) sulla cute. L'avvento dei laser (peli scuri) e luce pulsata (peli chiari) ha contribuito tantissimo alla risoluzione di questo tipo di inestetismo.
Per quanto riguarda le domande poste, rispondo in ordine:

- la formazione di piccole cicatrici è la conseguenza più frequente;

- l'alternarsi della pinzetta alla metodica non crea nessuna variazione all' "effetto" ottenuto.

Cordialmente.
[#2] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto della tempestiva ed esauriente risposta Dottore.

Un' ultima cosa riallacciandomi al mio primo quesito:
- Conseguenze a livello di altre parti del capo potrei averne? Nel senso, la scossa, con il passare del tempo, può far male a parti più "profonde" come (sono solo esempi) occhi, "nervi" della mascella, orecchie o altro?

La ringrazio nuovamente
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gent. utente,
non esistono conseguenze "a distanza" con elettromedicali certificati.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, mi scusi Dott., ma mi è venuto un forte dubbio a proposito dell' ultimissimo quesito che Le ho posto e della Sua cortese risposta:

-con il termine " A DISTANZA " non intende quindi il TEMPO trascorso da quando ho iniziato il trattamento , ma la distanza FISICA, giusto?

-ho infatti paura che, con il passare del tempo, (sono tre anni di trattamento ormai), la scossa funga come da "elettroshock" per altri "organi" della testa, posso stare tranquilla?

La ringrazio anticipatamente
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Con il termine "a distanza" era sottinteso sia la propagazione della scarica elettrica a strutture contigue che agli effetti nel tempo.
Spero sia più tranquilla ora.
Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio davvero molto della prontissima e precisa risposta.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 228XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno Dott.ri, avrei gentilmente bisogno di risposte ad un altro quesito:
l'elettrocoagulazione effettuata in zona basette, quindi "sopra l' osso", può essere pericolosa la scossa a lungo andare per quest'ultimo?
(ormai da 4 anni con sedute varinti dalle 2 volte alla settimana i primi 2 anni, poi nell'ultimo anno ogni 3 settimane).

Molte grazie anticipatamente
[#8] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
12% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

in linea generale il Suo quesito è più o meno lo stesso di qualche mese fa...

Naturalmente, anche in quest'area non esistono rischi...conseguenti alla "scossa".

Cordiali saluti.