Utente 246XXX
salve a tutti i dottori e grazie,
ho 22 anni e qualche mese fa mi è successo qualcosa che sta cambiando la mia vita...in peggio.mentre ero in viaggio avverrtii dei solori molto simili a delle punture provenienti dall'interno del petto zona cuore (verso sx) accompagnate da sudorazione e cardiopalmo.dopo qualche settimana fa ho fatto una visita:esami del sangue per enzimi cardiaci ed eletrrocardiogramma...tutto ok.dopo un paio di settimane mio padre ha insistito per farmi fare una visita completa con ecocardio-gramma dalla qualle non è emerso nulla di particolare e mi sono relativamente tranquillizzato.ora dopo 1 mese ho sintomi stranisimi.ho un forte senso di oppressione o di peso sul petto (a volte al centro verso l'altro a volte verso sinistra) come se avessi un macigno sul petto e il braccio sinistro mi fa malissimo.a volte me lo sento indolenzito a volte non lo riesco a muovere.tutto accompagnato da altri sintomi come piccoli scoppiettii nelle orecchie o nel naso.come vi ho scritto sopra le cause di questo dolore e questo malessere non sono state trovate e il mio medico mi ha prescritto un anti-infiammatorio che non ha dato nessun risultato.io vorrei riprendere a praticare sport e viaggiare ma in queste condizioni mi risulta impossibile.
vorrei aggiungere che ho il "soffio al cuore" che non so se possa centrare.
come prosso procedere?questi sintomi mi spaventano anche perchè in famiglia ci sono stati episodi di infarto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il fatto che il dolore al braccio si esacerbi con il movimento o lo impedisca conferma l'ipotesi che siano problemi ostro-muscolari 8es perigastrite scapolo omeral). Purtuttavia, data la familiarità', e' opportuno che lei programmi un ECG soitto sforzo.
Arrivederci
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
grazie per la tempestiva risposta dottor Cecchini.
cercherò di fare al più presto un ecg sotto sforzo.volevo però farle una domanda per saperne di più.
è possibile che questi miei sintomi siano un principio d'infarto nonostante li abbia da parecchi giorni?e il fatto che si spostano che vuol dire?ieri per esempio avevo dolore momentaneo anche alla parte destra poi ritornava dove lo ho sempre.ora le fitte sono quasi scomparse ma il senso di pesantezza l braccio e al petto persiste anche se ci sono momenti rari in cui non avverto niente se non solo un senso di disagio generale.
il mio cardiologo non volle farmi fare l'ecg da sforzo perchè mi disse che il mio problema non era cardiaco ma di origine psicologia e che se fosse un orincipio d'infarto se ne sarebbe accorto con l'ecocardiocardiogramma ...però io i dolori li sento eccome!grazie ancora e buona pasqua
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare di averle già risposto
Arrivederci
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
gentile dottor Cecchini,
ho effettuato proprio oggi un ecg da sforzo su cicloergometro durato 12 minuti.il risultato è:

Lo sforzo condotto a carico crescente è stato interrotto per esaurimento muscolare al carico 150 W,f. cardiaca di 177 bpm' (90% della f.c. max teorica)
Normale andamento cronotropo e pressorio
ECG:assenza di modificazioni transitorie di tipo ischemico del tratto ST-T.Assenti turbe della eccitoconduzione.

mi sembra che non ci siano problemi.allora questi dolori toracici e alle braccia a cosa possono essere ricondotti secondo lei?
posso escludere problemi cardiaci e fare sport nonostante il lieve prolasso mitrale?
è possibile che sia proprio il prolasso a causare i dolori?
La ringrazio
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Certo che può fare attività fisica. I dolori come le ho detto paiono essere di origine osteo muscolare.
Cordiali saluti
Cecchini
[#6] dopo  
Utente 246XXX

Iscritto dal 2012
dr cecchini
dopo tutto questo tempo il mio problema persiste e mi rimane da fare solo una gastroscopia per questi dolori al petto(che ora mi hanno preso pure il collo) perchè si ipotizza un esofagite anche se non ho assolutamente problemi di stomaco o digestione.

2 gg fa però,in seguito ad una forte emicrania che non mi dava tregua da giorni,ho assunto delle bustine di antinfiammatorio (oki in bustine) e il dolore allo sterno e al petto è notevolmente diminuito anche se non eliminato perchè lo avverto ma in maniera molto minore.
potrebbe essere un infiammazione (anche se non so di cosa e come mai)?
lei mi consiglia di prendere questo farmaco o no?lo chiedo perchè non so se possa essere infiammazione e so anche che l'oki fa malissimo allo stomaco...forse ci sono farmaci migliori.
la ringrazio
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se il dolore migliora sotto anti-infiammatori e' evidente che non si tratti di un dolore cardiaco. Tra tutti gli anti-infiammatori ce ne sono alcuni che non danno fastidio allo stomaco ( es il paracetamolo) ; ne parli con il suo medico che sicuramente potra' esserle d'aiuto e prescriverle farmaci meno gastrolesivi.
Arrivederci
cecchini
wxw.cecchinicuore.org