Utente 246XXX
Salve,

vi contatto perche' la scorsa settimana ho fatto una visita all'otorino. Motivo: avverto un leggero acufene nell'orecchio sx da ormai 1 mese. E' come un sibilo, un fruscio leggero che sento solo la sera prima di addormentarmi o la mattina al risveglio, in ambiente molto silenzioso. Per ora non mi disturba, ma temo possa divenire piu' forte o essere sintomo di qualche malattia seria.

L'otorino ha controllato l'orecchio esterno (ok) e ha eseguito un esame audiometrico. L'orecchio dx e' perfetto, quello sx presenta una "lievissima ipoacusia coerente con il leggero acufene".
Ha detto che si tratta di un trauma acustico, ha aggiunto che e' un bene non mi dia fastidio, mi ha prescritto un preparato a base di piracetam x 1 mese che "potrebbe aiutarmi" e ha detto ti tornare da lui qualora insorgessero altri sintomi.

Durante la visita gli ho anche riferito che soffro di una leggera emicrania al mattino ormai da anni (1 volta al mese max). L'emicrania e' stata diagnosticata dal neurologo dopo esame obiettivo, EEG e tac (tutti negativi).

Ho 26 anni, in famiglia mia madre soffre di vertigini posizionali, ma non so di altri disturbi otologici. Io soffro da sempre di mal d'auto. Da circa un anno, poi, mi infastidiscono i rumori di fondo che "identifico" prima di addormentarmi (frigorifero, strada,...) , continuando a volte a pensarci.

Cosa ne pensate dell'approccio dell'otorino? Sto tranquillo? E cos'e' questo farmaco che mi ha prescritto?

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Gasparoni
40% attività
4% attualità
12% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Buongiorno, in quasi tutti i casi di trauma acustico si presenta come sintomo l'acufene. Molto spesso il trauma acustico lo si subisce a causa del lavoro che si svolge (ambienti rumorosi o abitudini rumorose). Se il Medico che l'ha visitata lo ha diagnosticato penso proprio che debba credergli. Ad ogni modo dato che l'acufene la disturba relativamente poco, cominci a non pensarci troppo. Il Piracetam non è nato proprio per gli acufeni, è un farmaco che serve (in termini semplici) a migliorare le prestazioni del sistema nervoso centrale. Lo provi tranquillamente.

La saluto
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile paziente, mi incuriosisce la comorbilità con la cefalea: non sempre il Curante in presenza di problemi all'orecchio e di cefalea esclude la possibile presenza di una disfunzione dell'Articolazione Temporo Mandibolare, che potrebbe sostenere entrambi i sintomi.

Le suggerirei di dare un'occhiata , in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema. Cordiali saluti ed auguri.

• La cefalea che viene dalla bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/934/La-cefalea-che-viene-dalla-bocca

http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1348-acufeni-disfunzioni-articolazione-temporo-mandibolare-atm.html