Utente 515XXX
salve,da un paio di anni ho un problema di eiaculazione precoce.tale disturbo non conpariva ad ogni rapporto il che mi ha indotto a pensare ad un problema psicologico.ora,a distanza di 2 anni il problema persiste e mi inalcune occasioni mi è capitato di avvertire un forte dolore nella zonea perineale e ai testicoli prima o dopo l'eiaculazione(cone se i testicoli mi si gonfiassero)il dolore mi impedisce di camminare bene,di sedermi e di andare al bagno in qualunque modo(se spingo ho la sensazione che i testicoli scendono).questi episodi di forte dolore mi sn capitati anke in giornate normalissime,senza neppure aver sfiorato la mia partner cosi ho eseguito 3 ecografie e una visita dall'urologo.l'ecografie hanno rilevato la presenza di una ciste sull'epididmo dx e un varicocele di 1°livello sul testicolo sx(premetto ke mi sono operato 2 volte in tenera età al testicolo dx xke mi era salito).cmq l'andrologo non ha rilevato niente,la prostata era apposto.ora..io leggendo qualcosa sulla prostatite ho notato delle congruenze dei miei sintomi con la prostaite cronica batterica e abaterrica(ciste all'epididimo,varicocle,eiaculazione precoce..di cui non ho mai sofferto prima,fitte paurose ai testicoli e fastidio nella zona perineale e ai testicoli)io ho 21 anni...non potrei aver preso qlk batterio(tipo escherichia coli)facendo del sesso anale non protetto?ho 21 anni,so ke sono giovane ma perche ogni vlt ke parlo di prostatite con un medico mi ride in faccia!eppure la prostatie giovanile esiste,dato ke gli antibiotici devono essere prescritti vorrei fare una coltura del seme e uno spermiogramma.basterebbe parlare con il medico di famiglia?cosa posso fare?so ke è piu probbabile ke sia un prob psicologico accentuato dall'ansia da prestazione ma sn un po preoccupato xke anke parlandone cn la mia partner i risultati nn sn cambiati di molto.fatemi sapere,grazie infinite!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Lettore,aldilà del disagio sessuale legato all'eiaculazione precoce secondaria,Le consiglierei di consultare un androlo esperto che prenda maggiormente in considerazioni le eventuali sequele legate al duplice intervento subito in tenera età per ciptorchidismo e/o retrattilismo a carico del testicolo destro.E' chiaro che la prostatite,se correttamente diagnosticata,può giocare un ruolo nel quadro sintomatologico ma,senza poter visitare,tutto é da verificare.
Onde limitare l'impegno psicosomatico Le consiglierei di documentarsi un pò meno...Ci tenga informati,se ritiene.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utente, anche io le consiglio una visita uroandrologica per verificare anche se tale eiaculaizione possa essere legata ad un infiammazione della prostata.
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
www.prevenzioneprostata.com
[#3] dopo  
Utente 515XXX

Iscritto dal 2007
la visita l'ho fatta ma ha detto che le dimensioni sono nella norma.e poi non ho bruciori.vorrei solo sapere se è un mio problema psicologico o se potrei davvero avere una prostatite.ci sono sistemi che x individuare la causa dei miei dolori e dell'eiaculazione precoce?grazie
[#4] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2003
Gentile Utente,
mi sembra ottimo il commento del Dottor Izzo, onde evitare che il quadro psicologico peggiori eviterei di documentarmi troppo su internet

Per il resto dipende: con chi ha fatto la visita?, qual'è l'esito diagnostico? Come si è pronunciato lo specialista?

tutte queste informazioni sono necessarie per capire se si possa escludere la patologia medica oppure no, e concentrarsi sugli aspetti psicologici
[#5] dopo  
Utente 515XXX

Iscritto dal 2007
dalla visita è emerso che la prostata è nella norma,e le varie ecografie hanno confermato ke le cisti non sono peggiorate.cio ke mi preoccupa è ke il fastidio al perineo ecc ecc...li avverto da molto tempo prima che mi informassi su internet.anzi...sono andato dall'urologo apposta...poi ho cominciato a interessarmi su internet.non so che fare...
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
anch'io, come il collega Izzo ,la invito a consultare un esperto andrologo per arrivare ad una diagnosi più precisa e chiara e per capire se il problema ha una causa prevalentemente psicologica od organica. Se desidera avere poi più informazioni per via elettronica semplici ma dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950 .
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org