Utente 245XXX
Gentilissimo Dottore, ho un problema di condilomi genitali e volevo sapere da lei come potrei curarli con l'omeopatia. Premetto che sono in lista d'attesa per la bruciatura che purtroppo comporterà l'attesa di mesi se non di un anno. Preso dallo sconforto (mi deprimo facilmente davanti alle difficoltà) mi sono messo a leggere come poter curare nel frattempo i condilomi per impedire il loro sviluppo o almeno rallentarlo. Volevo dunque sapere:
1) l'omeopatia è veramente efficace?
2) lei quali passi mi consiglierebbe di fare?
La ringrazio della risposta.
Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Massimo Del Bene
20% attività
0% attualità
8% socialità
PESARO (PU)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2011
L'unico limite dell'omeopatia e' l'omeopata.
Esistono vari approcci al malato ,dall'omeopatia classica,unicità hannemaniana,all'omotossicologia fino all'omeopatia di risonanza.
Aggiungerei anche l'ipnosi,anche se può' sembrare strano....
Senta un referente di omeopatia della sua zona,SMIPI,ad es. per quel che riguarda referenti di ipnosi.

Cordialmente