Utente 250XXX
Mia figlia di 13 anni sta effettuando una terapia contro l'acne e i punti neri con l'antibiotico tetralysal per 3 mesi, abbinato alle creme: dunc gel la mattina e isoketinoina gel al sera per due mesi. è passato un mese circa dall'inizio della cura e l'acne sembra essere migliorata. la bambina però presenta moltissimi punti neri ancora e vorrei sapere se posso farle fare una pulizia del viso volta a toglierle i punti neri o se devo aspettare il temine della terapia.
grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
i punti neri, tecnicamente chiamati comedoni, sono l'espressione dell'eccesso di sebo che ostruisce lo sbocco del follicolo. Fintanto che persisterà lo stato acneico questi saranno visibili ed anzi sono un segno caratteristico dell'acne. In base alla terapia che sta effettuando non vi sono controindicazioni alla pratica della cosiddetta "pulizia viso" che altro non è che la rimozione meccanica dei punti neri da parte dell'estetista. Purtroppo però il risultato sarà solo momentaneo dal momento che, persistendo lo stimolo ormonale, questi ricompariranno dopo poco tempo.
Per il resto segua le indicazioni dello specialista.
Cordiali saluti