Utente 250XXX
Mi chiamo Gaetano, ho 46 anni.
Faccio sport da sempre a livello amatoriale, corsa, bici, piscina, calcetto etc. Lo sport mi piace molto, anche se ho dovuto interrompere per alcuni periodo della vita, nascita figli etc.
Una quindicina di anni al termine di una corsetta con gli amici, quindi durante il tempo di recupero, circa 5 o dieci minuti dopo aver terminato la corsa, sono entrato un una fase di affanno, mancanza di aria, battiti del cuore accelerati, panico. Questo stato è durato alcuni minuti con sudorazione a freddo. L’episodio è terminato li. La stessa cosa mi è capitata nel 2009 cioè circa tre anni fa, corsa in cui ho forzato parecchio, fine della corsa, spogliatoio del centro sportivo, nuovamente senso di affanno,mancanza di aria, battiti accelerati, sudorazione fredda, sono riuscito a calmarmi, ho fatto la doccia e sono andato al pronto soccorso per un controllo. Risultato tutto negativo. Mi consigliano di effettuare un test da sforzo. Mi rivolgo da un cardiologo il quale mi sottopone al test da sforzo, risultato “esame sospeso alla frequenza di 176 BPM (99%MAX), per esaurimento muscolare. Esame negativo per ischemia inducibile da sforzo. Alcune isolate ex ventricolari, nel periodo di recupero. Curva pressoria nei limiti. “ Esame Holter delle 24 ore “Ritmo sinusale, con frequenza compresa tra 48 e 108 bpm. Sporadiche (3), isolate, extrasistoli sopraventricolari. Assenza di alterazioni ischemiche di ST. Esame ecocardiografico bidimensionale negativo tutto nei limiti.
Continuo a fare sport, nuoto, calcio etc, e continuo ogni tanto ad avere gli stessi episodi evidenziati in precedenza sempre nella fase di recupero al termine dell’attività fisica, a volte anche dopo 1 ora. Mi sono sottoposto nuovamente nel 2011 a nuovo test da sforzo con risultanti negativi.
Inizio ad avere qualche perplessità sulla continuità o meno dell’attività fisica. Non so se continuare oppure fermarmi. I test sono negativi, ma io inizio ad avere un po’ timore che possa succedermi qualcosa.
In attesa di vs. consigli, invio cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Gaetano, i controlli eseguti devono rassicurarla sullo stato di salute del suo cuore.
Continuerei tranquillamente a fare sport, magari con la buona abitudine di fare dei controlli medici periodici.
<Saluti.
[#2] dopo  
Utente 250XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dott. Miraglia!!!
Solo un'altra cosa. Può dipendere dal fatto che sono portatore sano di beta talassemia? La mia emoglobina si aggira intorno ai 12,5 - 13, ematocrito intorno a 40.
Forse il mio organismo fatica molto a recuperare e vado in affanno???
Grazie infinite. Cordialità
[#3] dopo  
Dr. Ugo Miraglia
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
I valori sono buoni, non mi preoccuperei. Forse è solo un problema di allenamento.
Saluti