Utente 251XXX
Buongiorno,
mi è stato diagnosticato all'esame obiettivo clinico e dermatoscopico presenza di cheratoacantoma dell'emilabbro superiore destro (circa un cm tra il labbro e le iniziali del contorno del viso) Il dermatologo mi consiglia asportazione chirurgica ed esame istologico, io chiedo vista la delicatezza della zona interessata se è possibile effettuare una biopsia incisionale per una diagnosi ed eventualmente venisse confermato un cheratoacantoma, cura tramite pomate come fluorouracile. Questo perchè a 42 anni, farsi incidere emilabbro/viso lo considero un rischio estetico elevato
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Gallo
24% attività
8% attualità
16% socialità
GROSSETO (GR)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Gentile utente, la sede delicata impone ovvie cautele, ma per sua natura il cheratoacantoma presenta una crescita tumultuosa e molto molto veloce. Un trattamento differito potrebbe in teoria permetterne un ulteriore accrescimento con le conseguenze del caso. Valuti attentamente e serenamente insieme al suo dermatologo il da farsi.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

Il cheratoacantoma e' per sua natura una lesione di tipo benigno ed autorisolutivo (nei mesi)

La sede (vermiglio superiore) non e' quella tipica di lesioni maligne differenziali con il cheratoacantoma (carcinoma spinocellulare) che predilige, per motivi di fotoesposizione (perpendicolarità dei raggi del sole) il labbro inferiore, ma la sua giovane eta' relativamente a questo tipo di tumori (ho visto lesioni spinocellulari labiali anche in 38-40enni) confonde le acque.

La diagnosi clinica e' importante, ma concordo con il suo dermatologo che consiglia l'esame istologico: consideri che ad oggi la chirurgia del labbro viene effettuato con tecniche estetiche che regalano cicatrici spesso impercettibili.

La diagnosi quindi non potrà mancare e deve essere per forza istologica.

Saluti a lei