Utente 252XXX
Salve, ho 70 anni, ho la pressione alta e prendo Karvezide 300; nel 2007 mi è stato impianatato un pacemaker in seguito a mancamenti; da 2 anni sono PM dipendente. Da Febbraio sto facenfo una cura ormonale con Casodex e Decapeptyl per metastasi ossea, dopo 17 anni dall'intervento di prostatectomia radicale effettuata nel 1994. da Febbraio ho riscontrato un aumento della pressione al mattino, 175-190--- 90-102, che poi cala a 140-85. Può essere un effetto collaterale di detta cura ormonale? Grazie, saluti, F. Trane

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
indipendentemente o meno dalla terapia chemioterapica praticata, i valori pressori mattutini sono meritevoli di una riduzione con un aumento del dosaggio del Karvezide, se la quota di diuretico non è di 25mg o viceversa con l'aggiunta di un altro farmaco pomeridiano e/o serale. Ne parli con il collega che l'ha in cura.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 252XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dr Martino, in effetti il Karvezide che prendo è 300-12,5, ne parlerò col mio medico. Grazie ancora, saluti, buon lavoro, nonnoFranco.