Utente 232XXX
Premetto che da molto tempo avverto occasionali lievi dolori al petto, un centro senso di pesantezza al petto e tachicardia. Inoltre mia madre è affetta dalla displasia aritmogena del ventricolo destro e sapendo che è una malattia genetica mi sono sentito di specificarlo.

Ieri sera in seguito ad un episodio di tachicardia connotato da malessere generale mi reco in ospedale dove mi misurano la pressione, mi effettuano un ECG e mi analizzano l'emocromo.
Giudicano la mia pressione "buona" e giudicano le mie analisi del sangue come "buone".
Successivamente dall'ECG viene rilevato un "disturbo conduzione branca dx".
Nell'ECG i valori erano i seguenti:
- Freq. vent: 80 BPM
- Int PR: 132 ms
- Dur QRS: 97 ms
- QT/QTc: 322/358 ms
- Assi P-R-T: 73 82 63

ritmo sinusale con aritmia sinusale
RSR (QR) in V1/V2 compatibile con disturbo di conduzione destro
Intervallo QT corto
ECG anormale

La dottoressa mi consiglia di mostrare al medico l'ECG e di fare un "ECG dinamico secondo Holter".

Come prima cosa vi chiedo se questi valori sono considerabili nella "norma" o se davvero c'è qualcosa che non va, inoltre vorrei sapere se è il caso che faccia qualche controllo più approfondito considerando anche il problema cardiaco genetico di mia madre.
Quanto è alta l'eventualità che anch'io abbia lo stesso problema di mia madre?
Cosa mi consigliate di fare e come devo muovermi?
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
sebbene la displasia aritmogena del ventricolo destro, sia fortunatamente rara, è giusto che i componenti familiari diretti, come fratelli e/o sorelle e figli/e della paziente, si sottopongano ad alcuni accertamenti, come un Holter ECG 24h, ecocardiogramma, test da sforzo ma soprattutto ad una risonanza magnetica cardiaca, che permette la diagnosi corretta di una eventuale anomalia cardiaca.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 232XXX

Iscritto dal 2011
Oggi il medico mi ha prescritto un elettrocardiogramma dinamico e una visita cardiologica che farò al più presto.
Vi terrò informati.
Ma l'elettrocardiogramma che ho descritto nell'intervento precedente rientra nella norma o è davvero preoccupante?
Grazie