Utente 233XXX
Gentili medici,
da più di un mese soffro di strani dolori al petto, fianco, sterno, braccio e spalla. Molto preoccupato somo adato al ps dove ho fatto ecg, rx toracico, esami del sangue e tutto era nella norma. Per stare più tranquillo poi ho fatto un altro ecg a riposo e un ecg sotto sforzo. Tutto nella norma anche qui. Il mio medico di base ha detto si tratta tutto di ansia dato anche la mi situazione un pò stressante ( difficoltà universitarie e mamma malata di tumore). Io sono ancora molto preocuppato perchè continuo a sentire dei sintomi. Praticamente durante tutta la giornata anche nei momenti più tranquilli sento come se il cuore mi battesse forte ma in realtà non supero mai i 90 battiti al minuto. Piuttosto sento come se il cuore mi batesse 'forte' e sento tutto un tremore generalizzato nel mio copro. Alcune volte pensavo adirittuta si trattase di un terremoto e poi mi sono accorto che ero io. Succede sopratutto quando sono seduto e la sera a letto. Inoltre da ieri ho un forte dolore al braccio sinsitro che si estende fino al indice sinistro. L'indice mi fa proprio male sopratutto se lo piego. Questo dito mi fa male già da mesi ma non ci ho fatto mai molto caso, ma ora mi preoccupo. Ho ancora paura si tratti di problemi cardiaci. Ho detto al dottore che vorrei fare anche un eco, ma lui ha detto che non c'è bisogno di farlo e che si tratta solo di ansia e il mio cuore è sanissimo. Non mi da ansioitici perchè dice che dato la mia giovane età (21 anni) preferirebbe non somminsitrare già dei medicinali e cercare di passarla da solo, se possibile. Mi ha detto di tranquilizzarmi e di cominciare a fare attività sportiva quotidianamente. Però ho paura a fare attività sportiva proprio per paura di mettere sotto sforzo il cuore. Dite che posso stre tranquillo? Questo dolore al braccio e spalla può anche non derivare dal cuore? Viaggio sempre col finiestrino della macchina aperto col braccio. Potrebbe derivare anche da questo? Scusate se mi sono dilungato.
Grazie per quello che fate. Buon lavoro.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Concordo con il suo medico di fiducia....e il finestrino della macchina lo chiuda!!!!
L'ansia è un problema che và risolto e se non ci riesce da solo forse di aiuto potrebbe esserle un supporto psicologico. Si rivolga a uno psicologo.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta Dottore,
purtroppo quello che non mi fa più 'vivere', diciamo, è questo battito che sembra molto forte e si accentua in tutto il copro e si manifesta come un tremolio sparso per tutto il copro, sopratutto nel petto, nelle braccia e nella schiena. Lei dice che può provenire tutto dall'ansia? Grazie ancora e se non passerà a breve mi rivolgerò ad uno psicologo come da lei consigliato. (perchè andando avanti di questo passo andrà a finire che l'università la finirò a 35 anni :) )
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo proprio di sì. Non ce nulla nella descrizione dei sintomi che faccia pensare a problemi specifici del cuore.
In bocca al lupo
[#4] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la risposta dottore. Volevo porle un ultima domanda. Durante la giornata capita spesso che provo la pressione, è come una 'droga' quasi, per sentirmi rassicurato. La maggiorparte delle volte però, sopratutto verso sera, ho i battiti superiori ai 90-95. La pressione di per se è normale (60 - 70 / 125 - 140). Dovrei preocupparmi di questi battiti accelarati?
Grazie per la sua cortese disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi se lei misura la pressione cento volte in 24 ore vedrà che non troverà mai gli stessi valori e questo è normale....lo stesso avviene per i battiti del cuore....
più volte misura la pressione o si concentra sul valore dei suoi battiti, più incentiva il meccanismo dell'ansia... Si tranquillizzi, innanzitutto....Non ha un'età per pensare di avere problemi cardiovascolari, mentre l'ansia è sempre una "cattiva consigliera"....
Saluti
[#6] dopo  
Utente 233XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per le sue puntuali e precise risposte dottore. Un saluto e buon lavoro.