Utente 256XXX
Salve, mi chiamo Maria e sono molto preoccupata per mio marito. Vorrei un vostro parere sugli esami dalui effettuati sinora. Dal suo spermiogramma(ne ha fatto solo1) risulta azoospermico. Ha inoltre effettuato l'ecografia prostatovescicolare e testicolare il cui risultato é il seguente:
scroto: scarsamente rappresentate le falde fluide fisiologiche. Varicocele sinistro. Entrambi i didimi hanno volume nella norma, struttura finemente disomogenea compatibilmente a regolare maturazione con iniziali esiti distrofici. Entrambi i mediastini evidenziano struttura micro e macro vacuolare come da sindrome ostruttiva (degenerativa). Epididimi di volume ai limiti inferiori, iperecogeni (fibrosi).
Siamo in attesa dei risultati della mappa cromosima e nei prox giorni si deve ripetere lo spermiogramma.
Vi prego di darmi un'indicazione al più presto, mi sembra tutto catastrofico, non ci capisco nulla e non sappiamo a chi rivolgerci (siamo di taranto e già abbiamo avuto esperienze negative: ci hanno subito spedito a napoli senza aver fatto alcun esame). Vi ringrazio tanto per la disponibilità.
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,dovremmo avere dati più dettagliati circa lo spermiogramma eseguito.In particolare conoscerne il volume,il pH ed il valore del fruttosio.Aspettiamo l'esito del carotino e della ecografia prostat-vescicolere (ci ha trasmesso solo quella testicolare).Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
grazie per la tempestiva risposta, mi scuso per non aver inserito tutti i dati. non ho il referto con me e sapevo solo che la prostata è nella norma. ora ho recuperato il resto del referto che dice:
prostata: volume regolare dt 42 mm, regolari i contorni, integra la limitante interna. Nella norma la struttura. Ectasico il plesso periprostatico. Simmetriche e mediamente distese le vescicole seminali.
Il dott che ha eseguito l'eco ha sottolineato solo che c'è un'ostruzione e non si può intervenire chirurgicamente. Non ha nominato affatto il varicocele ed eventuali conseguenze sulla fertilità (lo ha solo citato nel referto). Mi preoccupa molto la parola degenerativa riferita ai mediastini. che vuol dire? ci sono conseguenze gravi? e anche in merito alla parola fibrosi scritta nel referto in parentesi. si riferisce alla fibrosi cistica?
quanto allo spermiogramma:
aspetto torbido
volume 2,4
ph 7,6
flora batterica scarsa
miceti assenti
leucociti 0
cellule epiteliali di sfaldamento rare
cellule genito-urinarie rare
corpuscoli prostatici rari
ab antispermatozoi (spermar test) negativo
fruttosio 2,7 (valori di riferim. 2-5)
zinco 0,103 (valori di riferim. 0,081-0,234)
acido citrico 3,80 (valori di riferim 3,50-6,70).

Un'ultima precisazione: questo spermiogramma è stato eseguito senza centrifugazione (abbiamo saputo dopo averlo fatto che il centro di analisi non la effettuava). il prox sarà fatto venerdì, con centrif. quanto alla mappa cromosomica ci vorranno altre 2 settimane prima di avere i risultati. Grazie mille per la disponibilità e mi scuso per essermi dilungata.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...i parametri seminali sembrano ridimensionare l'aspetto ostruttivo.Ci aggiorni sugli esami in corso.Cordialità.
[#4] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
gentile lettrice,

ha fatto bene a precisare che l'esame è stato eseguito senza centrifugazione, perchè la centrifugazione di tutto il campione è ala base della diagnosi di azoospermia.

Intanto l'ecografia testicolare avrebbe documentato i dati di una probabile alterazione delle vie seminali vicine al testicolo...cioè gli epididimi definiti fibrotici, cioè lievemente induriti e sottili.

Chiaramente è importante verificare le evidenze con la visita del paziente, gli esami ormonali, il cariotipo già richiesto, e poi parlare in diretta con lo specialistache vi deve istruire su eventuali altri accertamenti da fare, in modo da discutere le opzioni terapeutiche....

faccia un passo per volta.

cordialità
[#5] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dott Izzo, cosa intende di preciso quando afferma che i parametri seminali sembrano ridimensionare l'aspetto ostruttivo? ci sono speranze che la situazione possa essere meno grave?
Quanto al dott Colpi, non ho ben capito a cosa si riferisce quando parla di evidenze. Colui che ha effettuato l'eco (non so se si tratta di un medico) ha chiesto a mio marito se ha avuto infezioni in passato, lui ricorda di non averne avuto, però hya avuto la parotite in età adulta ed è stato operato di fimosi e fistola (sempre in età adulta). Non so se ciò può essere utile o pertinente.
Grazie per le vostre risposte
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non abbia fretta e non si leghi alle parole.Aspettiamo l'evolversi del quadro diagnostico.Capisco l'ansia ma il quadro clinico è grave e non permette esercizi di fantasia.Cordialità.
[#7] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
quando dice che il quadro clinico è grave mi toglie ogni forza. spero che la situazione possa migliorare, non so in che modo..
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
Gentile lettrice,

le evidenze cui mi riferisco sono appunto il cariotipo e gli esami ormonali, senza prescindere dall'esame seminale ben effettuato.

con tutti i risultato si procederà a fare il bilancio dela situazione clinica.

cordialità
[#9] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
Dottore mi dica chiaramente per favore, per ciò che sappiamo sinora, è possibile sperare in qualcosa di positivo? l'ecografo ha affermato che, se ci sono spermatozoi nei testicoli, l'unica soluzione è prelevarli e procedere con la fecondazione assistita.
Grazie per la gentilezza con cui risponde.
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Maria Colpi
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2011
infatti,

bisogna formulare la diagnosi, quindi capire le possibilità di recupero di spermatozoi da testicolo e poi imbastire il percorso di fecondazione assistita concordato con la coppia.


senza questi passaggi, non è possibile fornire alcuna risposta, positiva o negativa, pena confondere la comprensione del quadro clinico.

cordialità
[#11] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non anticipi i tempi e segua i consigli,motivati,dell'andrologo di riferimento.Cordialità.
[#12] dopo  
Utente 256XXX

Iscritto dal 2012
grazie per le vostre risposte, spero in qualcosa di positivo. Se vorrete vi aggiornerò con ulteriori esami.
[#13] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...siamo qui.Cordialità.